Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni torna a fare chiarezza sulla vicenda che ha portato agli arresti ieri di un vicepresidente del Consiglio regionale, Franco Nicoli Cristiani, e di un funzionario dell'Arpa, Giuseppe Rotondaro (dirigente non addetto ai compiti operativi di controllo e comunque subito sospeso dall'incarico). La Giunta regionale e il suo presidente hanno agito in piena regola a riguardo della autorizzazione della discarica di Cappella Cantone e non hanno responsabilità alcuna per quanto riguarda eventuali irregolarità commesse in attività legate a cantieri della Brebemi. Il presidente si è detto addolorato per questa vicenda

(AUDIO)

Formigoni ha anche confermato che Nicoli Cristiani gli aveva riferito di un imprenditore interessato ad avere informazioni su Expo, chiedendo se questi poteva parlare con Paolo Alli, sottosegretario delegato all’evento del 2015, ma il colloquio non avvenne mai, sentiamo ancora il presidente

(AUDIO)

Il presidente ha poi annunciato che lunedì interverrà nell’aula del Consiglio regionale, per relazionare su quanto è accaduto.

Da domenica 4 dicembre a domenica 8 gennaio piazza Città di Lombardia si trasformerà in un grande 'palazzo del ghiaccio' con tanto di pista, esibizioni e lezioni di hockey e pattinaggio artistico, oltre che naturalmente la possibilità per tutti di pattinare al coperto, sotto le volte della piazza. Grazie a una iniziativa di Regione Lombardia - realizzata in collaborazione con il Comune di Milano, TreNord, Infrastrutture Lombarde, Hockey Milano Rossoblu e Agorà - verrà infatti allestita una pista di 20x30 metri che rimarrà aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 20.

Oltre alla pista di pattinaggio, in occasione del Natale, in piazza Città di Lombardia sarà anche posizionato un albero di Natale - un abete bianco, alto circa 10 metri, proveniente dal Comune di Gerola Alta in Val Gerola, in provincia di Sondrio – che sarà addobbato con 40 cordoni di luci led e con una stella di Natale sulla cima. Verrà inoltre allestita la mostra fotografica (già esposta in centro a Milano nel mese di giugno) 'L'anima del bosco. Uomini e foreste di Lombardia', che propone una rassegna di immagini dei paesaggi della nostra regione.

Superano oramai la quota mille (1.169) le imprese che, in Lombardia, operano nel settore biologico per una superficie agricola di circa 20.000 ettari. Dati importanti, che sono stati evidenziati da Giulio De Capitani, assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, che ieri è intervenuto al Congresso Federale dell'Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica (AIAB) in corso all'Auditorium della Provincia di Milano. "Stiamo portando avanti con le associazioni biologiche del territorio, progetti per l'introduzione dei prodotti bio nelle mense scolastiche - ha detto l'assessore lombardo - ed eventi che favoriscono il contatto diretto tra operatori biologici e consumatori. Inoltre, attraverso il sito bio.buonalombardia.it, offriamo un servizio gratuito agli operatori che vogliono promuovere i propri prodotti e abbiamo messo on-line l'intera banca dati delle aziende biologiche della Lombardia.

Le unioni dei piccoli Comuni in Lombardia dovranno raggiungere, entro metà marzo 2012, almeno i 5mila abitanti (che diventano 3mila in quelli di comunità montana) e non i 10mila abitanti come indicato dalla normativa nazionale. La novità è stata decisa con un emendamento al Collegato 2012, presentato dall'assessore Carlo Maccari, approvato ieri dalla commissione Affari istituzionali del Consiglio regionale della Lombardia.  Il limite, come spiegato dal Pirellone, è stato abbassato proprio per favorire gli accorpamenti che razionalizzeranno la gestione dei servizi degli enti locali. Fra l'altro è stata prevista anche una serie di deroghe su richieste motivate dei Comuni che siano «impossibilitati» a raggiungere la soglia stabilita

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.