Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

'Sono lieto di informarla che il Governo della Federazione russa ha approvato la partecipazione della Federazione all'Expo di Milano 2015 con la costruzione di un padiglione nazionale'. Con queste parole, contenute in una lettera indirizzata al presidente della Regione Lombardia e commissario generale per Expo 2015 Roberto Formigoni, il commissario generale russo e vice ministro dell'Industria Georgy Kalamanov ha così formalizzato la partecipazione del suo Paese all'Expo di Milano. Nella stessa missiva Kalamanov conferma il suo intendimento di procedere alla firma del contratto di partecipazione in occasione dell'International Participants Meeting in programma il prossimo ottobre a Milano.

In risposta alla sollecitazione di Formigoni di riservare attenzione ai temi dell'alimentazione nelle prossime presidenze di turno russe del G20 nel 2013 e del G8 nel 2014, il vice ministro ha anzitutto assicurato un esame approfondito del documento strategico dell'Expo 2015 presso le amministrazioni russe competenti. Questi stessi temi, infatti, costituiranno per il Governo russo una priorità in entrambe le occasioni. 'Dopo le mie partecipazioni al simposio G8 sulla sicurezza alimentare promosso a maggio dal presidente Obama e alla conferenza Rio+20 del giugno scorso, che ha confermato lo stesso tema come uno dei pilastri dello sviluppo sostenibile - commenta ancora Formigoni - sono molto soddisfatto che anche Mosca intenda mantenere vivo nell'agenda dei grandi del mondo il filo rosso della sostenibilità alimentare'.

Lo scorso 19 giugno era stato aperto il bando di “Generazione Web Lombardia”, progetto che metteva a disposizione 8,7 milioni di euro per permettere a circa 25.000 studenti di adottare strumenti tecnologici per le lezioni, abbandonando i libri cartacei per passare a testi digitali. L'iniziativa, prima del genere in Italia su base regionale, ha ottenuto un grande successo (280 le domande pervenute). Così la Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore all'Istruzione, Formazione e Cultura Valentina Aprea, di concerto con l'assessore alla Semplificazione e Digitalizzazione Carlo Maccari, ha deciso di stanziare altri 4 milioni di euro per coprire le domande escluse in un primo momento e finanziare nuovi progetti. Sentiamo l’assessore Aprea:
(AUDIO)


In treno da Milano a Laveno Mombello e poi in battello fino all'eremo di Santa Caterina del Sasso che, abbarbicato su uno strapiombo di parete rocciosa, è uno tra gli scenari più suggestivi del Lago Maggiore. Il tutto con il biglietto unico integrato entrato in vigore sabato 11 agosto. "Questo itinerario dimostra che, per conoscere i luoghi più belli della Lombardia, non è necessario sobbarcarsi lunghe code in auto che rovinano il piacere di una gita e danneggiano il portafoglio e l'ambiente" ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, presentando la novità per il turismo lombardo, che nasce da un accordo sottoscritto da Regione Lombardia attraverso Trenord, Provincia di Varese e la Navigazione Lago Maggiore. Questi i prezzi, andata e ritorno: adulti individuali: 13,50 euro;  ragazzi (4-14 anni non compiuti): 9 euro. Il viaggio è gratuito per i bambini con meno di 4 anni. La tariffa unica integrata è valida  fino al 16 settembre nelle giornate di sabato e festivi e  consentirà di effettuare il viaggio nella sola giornata corrispondente alla data della convalida.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.
’assessore Aprea:
(AUDIO)


In treno da Milano a Laveno Mombello e poi in battello fino all'eremo di Santa Caterina del Sasso che, abbarbicato su uno strapiombo di parete rocciosa, è uno tra gli scenari più suggestivi del Lago Maggiore. Il tutto con il biglietto unico integrato entrato in vigore sabato 11 agosto. "Questo itinerario dimostra che, per conoscere i luoghi più belli della Lombardia, non è necessario sobbarcarsi lunghe code in auto che rovinano il piacere di una gita e danneggiano il portafoglio e l'ambiente" ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, presentando la novità per il turismo lombardo, che nasce da un accordo sottoscritto da Regione Lombardia attraverso Trenord, Provincia di Varese e la Navigazione Lago Maggiore. Questi i prezzi, andata e ritorno: adulti individuali: 13,50 euro;  ragazzi (4-14 anni non compiuti): 9 euro. Il viaggio è gratuito per i bambini con meno di 4 anni. La tariffa unica integrata è valida  fino al 16 settembre nelle giornate di sabato e festivi e  consentirà di effettuare il viaggio nella sola giornata corrispondente alla data della convalida.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.