Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Regione Lombardia chiede al Ministero della Pubblica Istruzione di indire immediatamente un nuovo concorso per dirigenti scolastici". Lo annunciano il presidente Roberto Formigoni e l'assessore all'Istruzione, Formazione e Cultura Valentina Aprea, dopo l'ordinanza del Consiglio di Stato, che ha respinto la richiesta di sospensiva della sentenza del Tar, provocando un vuoto di governo del sistema scolastico lombardo. "L'ordinanza del Consiglio di Stato - spiegano Formigoni e Aprea - ha l'effetto di annullare il concorso per 355 posti da dirigente e mette in grave difficoltà l'avvio del prossimo anno scolastico: non è sostenibile avere oltre 500 sedi scoperte su 1.227 autonomie scolastiche". Da qui, appunto, la richiesta di un nuovo concorso, pur con salvezza degli effetti della sentenza di merito eventualmente favorevole e dando comunque le massime garanzie ai 355 vincitori contestati. Secondo la Regione Lombardia "l'attivazione di una procedura di urgenza potrebbe contenere i danni e consentire la nomina dei nuovi dirigenti fin dall'inizio del 2013, evitando soluzioni pasticciate e di ripiego e superando i disagi per il sistema scolastico lombardo". Allo steso tempo Formigoni e Aprea chiedono "massima tutela per i vincitori di questa malcapitata procedura selettiva". Formigoni e Aprea mettono sotto accusa "le farraginose procedure ministeriali, che hanno portato a una situazione così grave, di cui il responsabile è soltanto l'apparato amministrativo dello Stato". "E' paradossale - insistono - che il lavoro di razionalizzazione e di efficienza promosso negli ultimi anni da Regione Lombardia con la piena collaborazione degli Enti locali e delle scuole venga penalizzato da una vicenda di questo genere. E' sempre più evidente che occorre urgentemente la piena attuazione del Titolo V, che pone in capo alle Regioni la responsabilità della gestione del sistema scolastico e degli organici, compresi quelli dei dirigenti".

Sono iniziate a Londra le Paralimpiadi, i giochi olimpici dedicati agli atleti diversamente abili. Molti i lombardi che partecipano alle gare, che dureranno fino al 9 di settembre. Il servizio di Maria Chiara Grandis

-    audio –

S’intitola "L'agricoltura e lo sviluppo turistico del territorio: esperienze a confronto". Il convegno in programma l’1 settembre, dalle 10 alle 13 a Laveno Mombello si svolge all’interno della rassegna StraMIPAM, mostra dei prodotti del territorio e occasione di valorizzazione dell’offerta turistica della zona. Al centro dell’iniziativa il confronto tra diverse realtà territoriali legate al rapporto tra agricoltura e turismo sostenibile, attività agricola e paesaggio, nonché a significative esperienze nel settore dell’agriturismo in Lombardia.

Con la partecipazione della Direzione Generale Agricoltura,  Regione Lombardia, attraverso l’Assessorato all'Agricoltura, promuove anche per il 2012 una campagna rivolta ai cittadini che durante i mesi estivi potrebbero avere occasione di vedere gli adulti del Tarlo asiatico ed i grossi fori sugli alberi attaccati. E’ importante che i cittadini sappiano che il Tarlo è tanto innocuo per l'uomo quanto pericolosissimo per le nostre piante. Il motto della campagna è: Il tuo contributo può salvare molte piante della Lombardia. Quindi si invitano tutti i cittadini a segnalare immediatamente l’avvistamento e la presenza del Tarlo asiatico telefonando a:  02-6740.4860 o al  numero verde di Regione Lombardia: 800.318.318

È tutto, grazie per l’ascolto