Bentrovati al nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Ridurre la burocrazia per agevolare i cittadini e le imprese è il compito dell'assessorato alla semplificazione e digitalizzazione di Regione Lombardia. All'assessore Carlo Maccari perciò abbiamo chiesto quali sono gli obiettivi per il nuovo anno

- audio -

La Provincia di Brescia e il Comune di Monza riceveranno entrambi 11.370 euro per la digitalizzazione di alcuni documenti storici. Lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Cultura, Massimo Buscemi, deliberando la prosecuzione del progetto 'Biblioteca Digitale della Lombardia'. Si tratta di un programma dedicato alla promozione e diffusione del patrimonio documentario e allo sviluppo della sua fruizione attraverso la digitalizzazione dei documenti posseduti da biblioteche e archivi, con particolare attenzione alla storia locale della nostra regione.  "Con questa iniziativa - spiega l'assessore Buscemi – vogliamo contribuire a conservare la memoria di importanti documenti legati alla storia e alla cultura della Lombardia. La digitalizzazione permette infatti di preservare un patrimonio destinato a degradarsi con il tempo".

Regione Lombardia lancia un grande progetto per la diffusione e l'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici esterni (DAE) nei luoghi pubblici e per la formazione e l'informazione sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare.  Grazie ad un finanziamento complessivo di quasi 1,3 milioni messo a disposizione dal Ministero della Salute, Regione Lombardia, attraverso AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza), realizzerà nei prossimi 24 mesi "A prova di cuore", un vasto programma di prevenzione in più fasi che ha l'obiettivo fondamentale di ridurre i decessi causati dagli arresti cardiocircolatori. Il progetto dettagliato, predisposto da AREU, è stato approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sanità, Luciano Bresciani.

Un primato storico per lo sport lombardo". Queste le parole dell'assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia Monica Rizzi alla notizia del primato di Daniele Gilardoni, l'atleta più iridato al mondo nella storia del canottaggio e tra i primi in tutti gli altri sport. Il canottiere comasco svetta quindi in testa alla classifica come l'atleta con all' attivo il maggior numero di titoli mondiali di tutti i tempi, scavalcando il leggendario canottiere inglese Mattew Pinset. Un primato storico per il canottaggio e per lo sport italiano e lombardo che porterà Gilardoni nel Guinnes dei primati.  "Sono molto contenta per Gilardoni - continua la Rizzi- il suo rappresenta un vero esempio per i giovani atleti e un orgoglio per tutto lo sport lombardo”.

E’tutto, grazie per l’ascolto