Bentrovati al nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Sarà attuato nei prossimi mesi l' accordo raggiunto da Regione, Comune e Aler per riqualificare 90 mila appartamenti a Milano. I dettagli nel servizio di Maria Chiara Grandis

-    audio –

La Giunta della Regione Lombardia, su proposta del presidente Roberto Formigoni, ha deciso di aumentare il patrimonio di dotazione della 'Fondazione regionale per la ricerca biomedica', stanziando altri 300.000 euro che si vanno ad aggiungere al fondo iniziale di 52.000 euro messo a disposizione della Fondazione stessa all'atto della sua costituzione lo scorso 26 ottobre.   Il finanziamento servirà ala Fondazione per realizzare i propri scopi istituzionali e cioè promuovere e sostenere in Lombardia: la ricerca e l'innovazione nel settore scientifico, con particolare riguardo alla farmacologia molecolare; lo sviluppo tecnologico nei campi applicativi della produzione, distribuzione e utilizzazione di farmaci; la ricerca scientifica finalizzata all'applicazione di nuove metodologie per la prevenzione, diagnosi e cura di forme patologiche.

Grazie ad un finanziamento complessivo di 1,9 milioni di euro Regione Lombardia sosterrà, attraverso due diversi bandi, progetti per il controllo demografico della popolazione animale e la prevenzione del randagismo (1,4 milioni) e per lo sviluppo, presso le Province e i Comuni, degli Uffici Diritti Animali (500.000 euro).  E' quanto prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sanità, Luciano Bresciani. "Questo provvedimento - spiega Bresciani - attua quanto previsto dal Piano regionale triennale, varato a dicembre 2010, che prevede appunto la realizzazione di interventi di sterilizzazione della popolazione canina e felina, di prevenzione del randagismo e di incremento della presenza, a livello comunale e provinciale di 'sportelli' dedicati agli animali".  Il primo bando ha una dotazione di 1,4 milioni, di cui 900.000 per la sterilizzazione di cani ospitati presso i canili sanitari o i rifugi, 400.000 per la sterilizzazione di gatti di colonia e 100.000 per la sterilizzazione di cani e gatti di proprietà. Diversi gli obiettivo di questo bando, cui possono partecipare ASL, Comuni e Comunità montane per progetti da realizzare entro il 1 dicembre 2013: ottimizzare la gestione dei cani senza proprietario accolti presso i canili o i rifugi, per incentivarne l'adozione; assicurare condizioni di benessere alle colonie feline; evitare che proprietari di cani e gatti in condizioni di povertà possano abbandonare o cedere in maniera non corretta eventuali cucciolate.

È tutto, grazie per l’ascolto