Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Sono a disposizione delle piccole e medie imprese lombarde 500 milioni di euro garantiti da un accordo fra la Regione e la Banca europea degli investimenti (Bei) per aiutare il sistema economico ad affrontare il periodo di crisi e fornire capitale circolante.  Duecento milioni arrivano dalla linea di credito attivata dalla Bei a Finlombarda, il 'bracciò operativo della Regie' oppure www.finlombarda.it - homepage 'Iniziativa Finlombarda-BEI'.

Regione Lombardia lancia un grande progetto per la diffusione e l'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici esterni (DAE) nei luoghi pubblici e per la formazione e l'informazione sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare. Grazie ad un finanziamento complessivo di quasi 1,3 milioni messo a disposizione dal Ministero della Salute, Regione Lombardia, attraverso AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza), realizzerà nei prossimi 24 mesi 'A prova di cuore', un vasto programma di prevenzione in più fasi che ha l'obiettivo fondamentale di ridurre i decessi causati dagli arresti cardiocircolatori.

A margine di un incontro a Palazzo Lombardia il presidente della Regione, Roberto Formigoni, commenta il piano di liberalizzazioni allo studio del governo Monti. Sentiamo

(AUDIO)

Su proposta dell'assessore alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale, Giulio Boscagli, la Giunta regionale ha approvato il riparto delle risorse del Fondo nazionale per le politiche sociali. 'Con le risorse trasferiteci dallo Stato - spiega Boscagli - sosterremo le attività dei 98 Ambiti territoriali di associazione dei comuni per l'attuazione dei piani di zona anche attraverso le Asl cui sono affidati i compiti di coordinamento delle attività'. Le risorse trasferite dallo Stato sono, complessivamente, pari a 25.296.642,37 euro e di questi, 20 milioni saranno destinati alle Asl e agli Ambiti territoriali. “I restanti 5 milioni - aggiunge l'assessore Boscagli - resteranno a disposizione dell'Assessorato per interventi di natura sociosanitaria di lotta alla droga, per la realizzazione e prosecuzione di iniziative sperimentali e innovative sul fronte delle famiglie in difficoltà, per azioni a favore delle persone non autosufficienti e disabili e il sostegno del sistema informativo sociale regionale e degli osservatori regionali e provinciali”.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.