Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

«Il caso di Ponzoni riguarda la sua attività imprenditoriale, ed è quindi qualche cosa completamente all'esterno dell'attività in Regione. Le responsabilità sono personali, non si vede come si possa spostare la vicenda sul piano politico chiedendo le dimissioni della giunta che si regola su una maggioranza solida e compatta»: è quanto ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni intervenendo stamattina ad un programma televisivo.  «Nessuno è membro di giunta, lo sono stati in passato e in quel caso non gli è stato contestato nulla - ha aggiunto Formigoni, parlando anche dell'arresto dell'ex vicepresidente regionale Franco Nicoli Cristiani - Non a caso, forse, e lo sottolineo con una certa malizia, dal 2010 non sono più membri di giunta perchè questa è stata una mia decisione».  Sia per Ponzoni che per Nicoli Cristiani, Formigoni ha ammesso che «probabilmente è stato un errore» ricandidarli nelle elezioni regionali 2010 e ha precisato che «se le accuse verranno confermate, c'è stato un abbaglio anche da parte dei cittadini che li hanno votati».

Dopo l'emergenza generata dalla crisi del Nord Africa, la Lombardia ha accolto complessivamente circa 3.600 richiedenti asilo, ma questo impegno non può essere lasciato ai singoli Paesi. L'Europa, se vuole continuare a garantire la concreta attuazione della convenzione di Ginevra, deve parlare con una voce sola, coinvolgendo tutti i Paesi senza lasciare da sole nazioni come l'Italia, che sono il primo punto di approdo per i migranti. E' quanto ha detto ieri l'assessore regionale alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale Giulio Boscagli, intervenendo al convegno 'Rifugiati, oggi. Tra noi. E' attuale la protezione?', che ha visto l'intervento, tra gli altri, di Christopher Hein, direttore del Consiglio italiano per i Rifugiati e di don Roberto Davanzo, direttore Caritas Ambrosiana. Sentiamo l’assessore

(AUDIO)

In futuro saranno utilizzati nuovi indicatori dell'inquinamento basati sulla qualità chimico-fisica e sanitaria dei composti che permettano «di stimare in modo più preciso il livello di pericolosità degli inquinanti». È una delle novità emerse dalla prima riunione del tavolo tecnico sull'inquinamento attivato con Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna e Valle d'Aosta, dopo l'incontro di dicembre con il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini. Obiettivo la preparazione di un Piano Aria nazionale. «La collaborazione con il ministero - ha commentato l'assessore lombardo all'Ambiente, Energia e Reti, Marcello Raimondi - sta già dando i suoi frutti. Ci auguravamo di poter contribuire concretamente al Piano Aria Nazionale che l'Unione europea sollecita da tempo, siamo dunque molto soddisfatti che finalmente sia iniziato un lavoro approfondito su una questione così importante e sentita da questi territori».

Dedicare le celebrazioni di San Sebastiano, santo patrono della Polizia locale, in programma domani e durante il prossimo week end, alla memoria e in ricordo di Niccolò Savarino, l'agente milanese  ucciso lo scorso 13 gennaio. E' questa la proposta avanzata da Romano La Russa, assessore regionale alla Protezione civile, Polizia locale e Sicurezza, a tutti i Comandi di Polizia locale della Lombardia.

Tappa numero 44 , questo pomeriggio,  di 'Assessorato itinerante'. Destinazione la provincia di Cremona, dove il vice presidente e assessore all'Industria e all'Artigianato della Regione Lombardia Andrea Gibelli incontrerà due importanti realtà imprenditorialità del territorio. La visita si apre alla  Brusaferri - Lemi Group di Casalbuttano. L'azienda è leader nella produzione di lettini e poltrone per massaggi, trattamenti estetici e apparecchiature sanitarie. Nella seconda parte della tappa Gibelli incontrerà, invece, gli amministratori della Regi srl a Bagnolo Cremasco e successivamente altri imprenditori cremaschi del Polo Cosmesi nella sede di Reindustria.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.
cale, in programma domani e durante il prossimo week end, alla memoria e in ricordo di Niccolò Savarino, l'agente milanese  ucciso lo scorso 13 gennaio. E' questa la proposta avanzata da Romano La Russa, assessore regionale alla Protezione civile, Polizia locale e Sicurezza, a tutti i Comandi di Polizia locale della Lombardia.

Tappa numero 44 , questo pomeriggio,  di 'Assessorato itinerante'. Destinazione la provincia di Cremona, dove il vice presidente e assessore all'Industria e all'Artigianato della Regione Lombardia Andrea Gibelli incontrerà due importanti realtà imprenditorialità del territorio. La visita si apre alla  Brusaferri - Lemi Group di Casalbuttano. L'azienda è leader nella produzione di lettini e poltrone per massaggi, trattamenti estetici e apparecchiature sanitarie. Nella seconda parte della tappa Gibelli incontrerà, invece, gli amministratori della Regi srl a Bagnolo Cremasco e successivamente altri imprenditori cremaschi del Polo Cosmesi nella sede di Reindustria.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.