Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Rilancio della formazione continua, promozione della contrattazione di prossimità, valorizzazione degli insegnanti lombardi ma anche misure per la semplificazione e la digitalizzazione, banda ultra larga, aumento al 50 % della quota di energie entro il 2020. Sono questi i punti principali della bozza di legge regionale per lo sviluppo a cui sta lavorando la giunta di Regione lombardia. Un testo che potrebbe essere varato già la settimana prossima. Per il vicepresidente e assessore all'industria, Andrea Gibelli, uno degli obiettivi è il sostegno alle pmi lombarde

-    Audio –

Ha pregato per cinque minuti assieme ai familiari del vigile Niccolò Savarino. Subito dopo l'apertura, alle ore 9.35, il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, ha fatto il suo ingresso nella camera ardente allestita presso il primo piano del comando del corpo della Polizia locale in piazza Beccaria a Milano. Davanti al feretro, a sinistra, presente il gonfalone di Regione Lombardia, a sottolineare la profonda vicinanza dell'istituzione lombarda e il sentimento di gratitudine "per un uomo - ha detto Formigoni all'uscita dal comando, affiancato dall'assessore regionale alla Protezione civile, Polizia locale e Sicurezza Romano La Russa - che ha sacrificato la sua vita nell'adempimento del suo dovere. Hanno colpito tutti noi l'efferatezza e la ferocia con cui questo delitto è stato compiuto: tutto ciò fa contrasto con la sua personalità di persona proba, dedita al proprio lavoro, descritta in maniera così netta in questi giorni da chi lo conosceva".  Stesse parole Formigoni ha riservato al comandante della Polizia Tullio Mastrangelo nel corso di un colloquio privato davanti all'ingresso della camera ardente. "Savarino - ha ricordato il presidente - è stato ammazzato in maniera incivile e quindi è bene che tutti noi ci uniamo al suo ricordo. Ho voluto portare il mio saluto e le condoglianze mie personali e della Giunta della Regione Lombardia ai familiari, ai colleghi e al comando della Polizia locale. Sono momenti nei quali ciascuno di noi viene chiamato al senso delle cose vere e del dovere che questi servitori dello Stato e del bene pubblico hanno in sé".

Il presidente lombardo Formigoni ritiene solida la maggioranza che governa Regione Lombardia ma esclude che possa ripesentarsi per un nuovo mandato alla scadenza dell’attuale, nel 2015. Sentiamo

-    Audio –

In occasione della discussione che si è svolta ieri al Senato sul decreto "svuota carceri", nel quale è prevista anche la chiusura degli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari), Regione Lombardia ribadisce il parere contrario, già espresso martedì da tutte le Regioni, al testo del provvedimento, auspica che vengano introdotti i necessari correttivi in grado di risolvere i problemi legati sia alla tempistica troppo stringente sia ai costi, e ricorda come la struttura di Castiglione delle Stiviere/Mn sia un modello all'avanguardia di cura, riabilitazione e gestione dei pazienti. Le strutture interessate dal provvedimento sono sei in tutta Italia e detengono 1.500 persone.  "Per quanto riguarda la Lombardia - afferma il presidente Roberto Formigoni - come hanno anche certificato i lavori della Commissione d'inchiesta sul Servizio sanitario nazionale, la struttura di Castiglione delle Stiviere risulta l'unica a non essere un carcere ma una struttura sanitaria; in questo senso rappresenta un esempio da seguire a livello nazionale".

È tutto, grazie per l’ascolto
> nbsp;  Audio –

In occasione della discussione che si è svolta ieri al Senato sul decreto "svuota carceri", nel quale è prevista anche la chiusura degli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari), Regione Lombardia ribadisce il parere contrario, già espresso martedì da tutte le Regioni, al testo del provvedimento, auspica che vengano introdotti i necessari correttivi in grado di risolvere i problemi legati sia alla tempistica troppo stringente sia ai costi, e ricorda come la struttura di Castiglione delle Stiviere/Mn sia un modello all'avanguardia di cura, riabilitazione e gestione dei pazienti. Le strutture interessate dal provvedimento sono sei in tutta Italia e detengono 1.500 persone.  "Per quanto riguarda la Lombardia - afferma il presidente Roberto Formigoni - come hanno anche certificato i lavori della Commissione d'inchiesta sul Servizio sanitario nazionale, la struttura di Castiglione delle Stiviere risulta l'unica a non essere un carcere ma una struttura sanitaria; in questo senso rappresenta un esempio da seguire a livello nazionale".

È tutto, grazie per l’ascolto
>