Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Resterà aperta fino al 1 febbraio all'ingresso N3 di Palazzo Lombardia la mostra fotografica di Francesca Mancini "Asylum", sul tema dei rifugiati politici. In Lombardia 3600 sono stati i richiedenti asilo in seguito alle crisi nel nord Africa. L'assessore all'integrazione e solidarietà sociale, Giulio Boscagli

-    Audio –

Si continua a sciare sulla pista da fondo allestita in occasione di 'Race in the City', terza tappa italiana della Coppa del Mondo di sci nordico, che si è disputata lo scorso week end al Parco Sempione di Milano. La pista, infatti, rimarrà aperta fino a domani domenica 22 gennaio, giornata celebrata in tutto il mondo, dalla Fis (federazione italiana sci), come 'Snow Day', iniziativa che fa parte dalla campagna 'Bring Children to the Snow' lanciata nel 2007. "Sottolineo il valore di questa entusiasmante manifestazione - ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Servizi della Regione Lombardia Stefano Maullu - lo sci di fondo è uno degli sport più praticati sulle nostre montagne e iniziative come questa appassionano ancor di più chi lo pratica e chi magari vorrebbe provare. Gli organizzatori ci dicono, infatti, che stanno ricevendo tantissime domande riguardo alle attrezzature migliori da acquistare e ai luoghi più belli dove sciare". "Questa - ha aggiunto Maullu - è una disciplina che consiglio a tutti: è a contatto con la natura, permette di ammirare scenari fantastici ed è 'amica dell'ambiente'. Svolge, quindi, anche un ruolo educativo nei confronti delle giovani generazioni". "Ci auguriamo - ha concluso l'assessore - di poter ospitare nuovamente questo bellissimo evento e auspichiamo che il Comune di Milano ne riconosca il valore, accordando aiuti e sgravi. Dobbiamo sostenere queste manifestazioni che sono davvero aperte a tutti, diversamente abili compresi".

L'assessore alla cultura di Regione Lombardia, Massimo Buscemi, era socio in affari con Massimo Ponzoni, il consigliere regionale accusato di concussione, corruzione, bancarotta fraudolenta e appropriazione indebita nell'ambito dell'inchiesta monzese che ha preso il via dal fallimento della società Pellicano. L’inchiesta ha portato all’ordinanza di custodia cautelare per Massimo Buscemi emessa lunedì scorso. Gli abbiamo chiesto perché ha lasciato la società

-    Audio –

Un monitoraggio più preciso dei livelli di inquinanti presenti nella falda acquifera della bassa Bergamasca, grazie alla validazione, da parte di Arpa, dei controlli effettuati dalle aziende responsabili della contaminazione e al loro coordinamento con i prelievi diretti dell'Agenzia regionale. E' questa la principale decisione assunta dal Tavolo tecnico, che si è riunito i Palazzo Lombardia, come anticipato nei giorni scorsi dall'assessore all'Ambiente, Energia e Reti Marcello Raimondi. Alla riunione, oltre ai tecnici di Regione Lombardia, hanno partecipato i rappresentanti di Arpa, della Provincia di Bergamo e dei Comuni interessati  "E' un buon segno - ha spiegato Raimondi, informato degli esiti della riunione - che questi momenti non siano semplici incontri, ma incubatori di proposte concrete. Bisogna infatti non solo informare puntualmente i sindaci della situazione, ma anche capire come migliorare il lavoro e le attività di monitoraggio e bonifica. E' un metodo di lavoro, quello collegiale e di leale collaborazione con gli Enti locali, che riteniamo doveroso oltre che più efficace".

È tutto, grazie per l’ascolto