Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Con 49 voti contrari e 28 a favore è stata respinta la mozione di sfiducia al presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, discussa ieri in Consiglio regionale. Prima delle dichiarazioni di voto, è intervenuto il Presidente che ha illustrato i dati del buongoverno della Giunta in questi primi due anni di legislatura e ribadito l’intenzione di voler andare avanti fino a naturale scadenza del mandato. Sentiamo Formigoni

(AUDIO)

I cittadini lombardi, emiliani e veneti  residenti nei Comuni colpiti dal terremoto potranno usufruire di prestazioni specialistiche (visite ed esami)  o ottenere medicinali nelle farmacie della Lombardia senza pagare alcun ticket. I cittadini emiliani e veneti che abitano negli stessi Comuni coinvolti dal recente sisma potranno inoltre iscriversi temporaneamente (per tre mesi rinnovabili) nelle liste del Servizio sanitario regionale della Lombardia. Lo ha deciso la Giunta regionale lombarda.

Sale intanto a 43 milioni di euro il valore del pacchetto di misure per le zone terremotate del Mantovano, che la Giunta regionale lombarda ha approvato su proposta del presidente Roberto Formigoni. Le misure riguardano la ricostruzione degli edifici produttivi (15,5 milioni), il ripristino e ammodernamento dei fabbricati agricoli (11 milioni), l'accesso al credito delle aziende agroalimentari (9 milioni), il sostegno ai distretti del commercio e al turismo (1 milione), l'edilizia scolastica (7 milioni).

Entro fine settimana è previsto poi il completamento dei sopralluoghi e della compilazione delle schede che consentirà di avere il quadro completo delle ordinanze di inagibilità emesse dai Sindaci, di programmare gli eventuali interventi provvisionali e di provvedere alla sistemazione autonoma, ovvero in strutture alberghiere, delle famiglie evacuate.

Aeronautica, agro-alimentare, moda, marketing, edilizia e biotecnologie. Sono alcuni dei settori chiave del sistema produttivo lombardo, cui saranno dedicati corsi specifici in sette istituti tecnici superiori dislocati in 6 province della regione (Bergamo, Brescia, Como, Milano, Pavia e Varese) che formeranno i tecnici del futuro. In queste sette Fondazioni, riconosciute dal Ministero dell'Istruzione, saranno realizzati percorsi biennali o triennali d’istruzione, paralleli alla formazione universitaria, così da favorire l’inserimento dei giovani nel mercato del lavoro. Gli ambiti formativi e gli indirizzi di studio dei percorsi Its per l'anno scolastico 2012-2013 sono stati presentati in un incontro nell’Auditorium di Palazzo Lombardia. L'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Cultura, Valentina Aprea

(AUDIO)

Dopo diverse segnalazioni nelle province di Bergamo, Brescia e Lecco, l'orso bruno è stato avvistato anche a Morbegno (So). Regione Lombardia ricorda di aver attivato una polizza assicurativa a copertura dei danni provocati dalle predazioni dell'orso e sono a disposizione recinzioni elettrificate per la protezione di greggi e apiari.

Riprende 'Assessorato itinerante', iniziativa voluta da Andrea Gibelli, vice presidente e assessore all'Industria e Artigianato della Regione Lombardia, per sottolineare l'importanza del dialogo tra istituzione regionale e mondo produttivo.  Questo pomeriggio 51a tappa alla Audio Ohm a Maiocca di Codogno, in provincia di Lodi.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.