Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Fino allo scorso autunno era un'ipotesi di lavoro lanciata dalla Lombardia. Da oggi le Regioni alpine d'Europa - appartenenti a Francia, Italia,  Svizzera, Austria e Germania, capaci di accogliere una popolazione di 70 milioni di abitanti - hanno iniziato a fare quadrato, promuovendo una comunità di lavoro e sviluppando una strategia comune tesa a orientare anche la programmazione 2014-2020 dell'Unione europea. Si riaccende, dunque, l'ideale politico di "una Europa dei popoli e delle Regioni, com'era originariamente nella visione di Europa dei padri fondatori": così ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, alla Conferenza delle Regioni alpine d'Europa, nel Cantone di San Gallo, in Svizzera, dove era affiancato dal vice presidente e assessore all'Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione Andrea Gibelli, dall'assessore alla Sanità Luciano Bresciani e dal sottosegretario all'Attuazione del programma ed Expo Paolo Alli. Lombardia ha voluto dunque essere tra i fondatori di una comunità di lavoro fatta di Regioni, Province autonome, Stati federati, Länder e Cantoni: oltre alla Lombardia, ne fanno parte  Piemonte, Veneto, Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Bolzano, Trento, Rhône-Alpes, Provenza-Alpi-Costa Azzurra, Franca Contea, Baden-Württemberg, Baviera, Vorarlberg, Salisburgo, San Gallo, Grigioni, Ticino, Tirolo, Svitto e Vallese, le cui delegazioni si sono ritrovate assieme a Bad Ragaz, nella ie alla Misura 124 del Programma di sviluppo rurale (Psr), che ha premiato 12 proposte progettuali a carattere fortemente innovativo, nelle quali sono impegnate aziende agricole lombarde in partnership con il mondo della ricerca. Una collaborazione segno della consapevolezza delle imprese circa l'importanza di cambiare per migliorare la propria competitività.
 "In un contesto come quello attuale, in cui, anche nel comparto agricolo, le imprese devono competere su una scala territoriale molto più ampia che in passato, - spiega l'assessore regionale all'Agricoltura Giulio De Capitani - è fondamentale dotarsi di nuovi strumenti per mantenere le quote di mercato che già occupano e riuscire a conquistarne di nuove. Regione Lombardia è al fianco delle aziende in questo processo, che potrà presto trarre giovamento dalle iniziative finanziate attraverso questa misura".

In Lombardia è iniziata in 15 comuni la sperimentazione del 'Fattore Famiglia', per supportare i cittadini in un momento di crisi economica. “L'obiettivo è quello di mettere la persona al centro delle politiche ” ha spiegato l'assessore alla Famiglia, conciliazione, integrazione e solidarietà sociale Giulio Boscagli, intervenuto a Varese per le consultazioni del nuovo patto per il welfare. Nel Varesino la sperimentazione è attiva nel comune di Tradate. Cosa cambia con l'introduzione del Fattore famiglia per le famiglie lo spiega l'assessore Boscagli...

-    Audio -

Giulio De Capitani, assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, prenderà parte domani, sabato 30 giugno, al  convegno: 'Olio extravergine di oliva: nascita, nutrimento e piacere', nell'ambito della prima  mostra mercato dell'olio extravergine di oliva 'Perle d'olio', promossa dall'Amministrazione comunale di Perledo (Lc) in collaborazione con OLIPER, AIPOL e il Consorzio Olio Dop Laghi Lombardi.

Convocato dal presidente Roberto Formigoni, si riunirà domattina, sabato 30 giugno, il Tavolo istituzionale chiamato a decidere l'area su cui verrà realizzata la Città della Salute e della Ricerca, comprendente Istituto dei Tumori e Istituto Besta. Fanno parte del Tavolo, oltre alla Regione Lombardia, i Comuni di Milano e Sesto San Giovanni, il ministero della Salute, l'Istituto dei Tumori e l'Istituto Neurologico Besta.

E’ tutto, grazie per l’ascolto
amily: Arial; font-weight: bold;"> -    Audio -

Giulio De Capitani, assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, prenderà parte domani, sabato 30 giugno, al  convegno: 'Olio extravergine di oliva: nascita, nutrimento e piacere', nell'ambito della prima  mostra mercato dell'olio extravergine di oliva 'Perle d'olio', promossa dall'Amministrazione comunale di Perledo (Lc) in collaborazione con OLIPER, AIPOL e il Consorzio Olio Dop Laghi Lombardi.

Convocato dal presidente Roberto Formigoni, si riunirà domattina, sabato 30 giugno, il Tavolo istituzionale chiamato a decidere l'area su cui verrà realizzata la Città della Salute e della Ricerca, comprendente Istituto dei Tumori e Istituto Besta. Fanno parte del Tavolo, oltre alla Regione Lombardia, i Comuni di Milano e Sesto San Giovanni, il ministero della Salute, l'Istituto dei Tumori e l'Istituto Neurologico Besta.

E’ tutto, grazie per l’ascolto