Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Domani chiudera’ il campo di accoglienza regionale di San Giacomo delle Segnate mentre entro il 29 luglio sarà la volta di quello di Moglia ove attualmente sono ospitati 386 sfollati. Lo ha annunciato oggi l’assessore regionale alla protezione civile Romano La Russa che con il vice commissario per il dopo emergenza Carlo Maccari ha incontrato, nella struttura regionale di Moglia, i sindaci dei Comuni maggiormente danneggiati dal sisma per fare il punto della
situazione. “Dalle 2.500 persone accolte nei campi nelle ore immediatamente successive alla scossa del 29 maggio - ha sottolineato La Russa - siamo scesi in maniera costante. Domani chiuderà il campo di San Giacomo; dopodiché  resterà aperto solo quello di Moglia che ad oggi accoglie 386 persone. Entro il 29 luglio troveremo soluzioni abitative oppure alberghiere, certamente non risolutive ma meno precarie delle tende, anche per queste persone in modo da chiudere il campo. In Emilia non mi risulta che siano riusciti a svuotare i campi e a diminuire i posti nelle tende: questo per sottolineare l’efficienza e l’ abnegazione che stanno mettendo tutti i volontari della protezione civile lombarda, una dimostrazione di eccellenza per tutta la Regione’

I tagli alla sanità previsti nella spending review in via di approvazione in queste ore dal Governo potrebbero toccare anche il comparto del welfare regionale, attraverso il Fondo sanitario nazionale. Ne è convinto l’assessore regionale Giulio Boscagli.

-    Audio -

La Giunta regionale della Lombardia  ha tutta l’intenzione di dare corso alla Risoluzione  approvata dal Consiglio nel febbraio del 2011 per dotare,  entro il prossimo febbraio, le stazioni di distribuzione  carburanti di impianti di sicurezza e videsorveglianza  partendo dalle zone piu’ a rischio.  La conferma e’ arrivata dall’assessore regionale al  Commercio, Margherita Peroni, nel corso dell’incontro di oggi  con i componenti della Commissione Affari istituzionali. “A  questo proposito - ha puntualizzato l’assessore - il 2 agosto  convocherò la specifica Consulta per definirne il piano di  realizzazione. Inoltre intendo incentivare l’utilizzo di  carte di debito e di credito per favorire il minor ricorso  all’uso del contante da parte dei clienti”.  La Peroni ha anche affrontato il capitolo sullo situazione  di crisi che sta investendo il comparto della distruzione  carburanti: nei primi dei mesi di quest’anno, ha detto, sulla  rete ordinaria il consumo e’ diminuito del 10%, mentre sulla  rete autostradale la caduta e’ stata del 24%.


Pac, al via gli acconti per le aziende lombarde. Il servizio è di Maria Chiara Grandis

-    Audio –

Regione Lombardia e Fondazione Cariplo hanno siglato un accordo da 9 milioni di euro per la ricerca e l'innovazione, per favorire i giovani ricercatori, consolidare le eccellenze ed incrementare l'attrattività del nostro sistema formativo. L'accordo, sottoscritto dai presidenti RobertoFormigoni e Giuseppe Guzzetti, ha durata triennale e si proietta dunque su Expo 2015. I due enti collaboreranno nella messa a punto di iniziative sperimentali e strategie innovative per promuovere l'eccellenza lombarda. Le risorse messe in campo sono 6 milioni da parte della Regione e 3 da parte della Fondazione.
Il progetto si articola in tre direttrici fondamentali: attrattività del sistema universitario, diffusione della cultura scientifica, potenziamento dei laboratori e dei centri di ricerca. "Puntare sul capitale umano e sull'innovazione - sottolinea Formigoni - vuol dire innanzitutto rendere attrattiva la carriera stessa nella ricerca come prospettiva per un giovane di un lavoro utilissimo e affascinante. E' chiaro che ciò va sostenuto investendo risorse economiche e favorendo reti e sinergie a livello internazionale. La ricerca aiuta la crescita economica e l'occupazione, può generare nuovi investimenti,  valorizzare i nostri cervelli e attrarne dall'estero".

Domani dalle 10 alle 18, verra’  allestito a Milano in piazza Citta’ di Lombardia, il  mercatino agricolo estivo a cura dall’assessorato  all’Agricoltura della Regione Lombardia, in collaborazione  con Ersaf, le organizzazioni professionali regionali di  Confagricoltura, Coldiretti, Cia, Copagri, le associazioni  biologiche lombarde Aiab, La buona Terra e la fondazione  Minoprio.  Dai prodotti agricoli propri di questa stagione estiva,  agli orti sul balcone, con questi ultimi oramai diventati un  vero e proprio cult delle metropoli europee.  Un’iniziativa che si colloca nel solco oramai tracciato  dall’assessore Giulio De Capitani che sara’ presente in  piazza dalle 11.30 per una politica dei prodotti a km zero e  volta ad aumentare, sempre di piu’, il contatto diretto tra  produttore e consumatore.  Una manifestazione che segue cronologicamente gli  appuntamenti durante la Festa autunnale dell’Agricoltura e i  mercatini natalizi al museo Leonardo da Vinci di Milano.

E’tutto, grazie per l’ascolto