Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

La spending review deve valere per tutti, anche per il sovrintendente alla Scala, Stephane Lissner. E’ quanto sostiene, in un comunicato, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. “Non vorrei che il sindaco di Milano e presidente del Cda della Scala, Giuliano Pisapia, con cui non voglio polemizzare - afferma il governatore -, fosse male informato. L’ultimo Cda ha deciso lo stipendio di Lissner (con il solo voto contrario del rappresentante della Regione) incrementando quello precedente di un premio di fine mandato di 300 mila euro, che corrispondono per la Scala a un costo di circa 400 mila euro. Ma se anche fosse stato lo stesso stipendio degli anni precedenti – conclude Formigoni -, l’attuale contesto economico del Paese avrebbe suggerito, in occasione del rinnovo, una significativa revisione dell’indennità. La spending review o revisione della spesa è necessaria per tutti, anche per la Scala”.

Dopo l'intervento di Regione Lombardia sono arrivate le modifiche al Decreto del presidente del Consiglio sulla ripartizione dei fondi per la ricostruzione delle aree terremotate della Lombardia e dell’Emilia Romagna. Il nuovo testo prevede che la ripartizione dei fondi relativa agli anni successivi al 2012 sia rideterminata in base ai danni effettivamente subiti, inclusi gli eventuali conguagli per il 2012. Il presidente della Regione, Roberto Formigoni, aveva preso immediata iniziativa contro la quota del 4% indicata per la Lombardia e giudicata assolutamente  insufficiente contro il 95% dell’Emilia Romagna. Ecco le parole di Formigoni…

-    AUDIO –

Acquisti biologici per il presidente di Regione Lombardia, Roberto Formigoni e per Giulio De Capitani, assessore all'Agricoltura, al termine della visita al mercatino estivo che ha pacificamente occupato piazza Città di Lombardia venerdì scorso, attirando centinaia di cittadini per acquistare i prodotti di stagione e per imparare come si realizza un orto sul proprio balcone. Il mercatino estivo è stato allestito dall'Assessorato all'Agricoltura della Regione Lombardia, in collaborazione con Ersaf, le organizzazioni professionali regionali di Confagricoltura, Coldiretti, Cia, Copagri, le associazioni biologiche lombarde AIAB, La Buona Terra e la Fondazione Minoprio. Ha visto la partecipazione di operatori di quasi tutte le province. Sui tavoli il vino milanese, il salame cremonese, il formaggio e il miele delle montagne varesine e la splendida frutta e i vini delle colline pavesi, nonché un'interessante galleria di piantine da accudire sul balcone di casa.

Com'era l'universo 14 miliardi di anni fa? Che 'forma' aveva? E' possibile immaginare una mappa della sfera celeste? La risposta all'ultima domanda è sì ed è italiana. L'Università Statale di Milano - Dipartimento di Fisica, che ha fornito parte delle tecnologie presenti sul satellite Planck dell'Agenzia Spaziale Europea, lanciato tre anni fa, e Sardinia Radio Telescope - con un'antenna a parabola del diametro di 64 metri collocata vicino a Cagliari - ci sono arrivate analizzando i dati relativi alla variabilità delle sorgenti luminose. Lombardia e Sardegna hanno avviato da tempo una collaborazione strategica nel campo della cooperazione scientifica e tecnologica: nel gennaio 2010 hanno sottoscritto un accordo che prevedeva un bando di 3 milioni di euro terminato con la presentazione di 49 iniziative, delle quali 44 giudicate idonee, e con l'ammissione al finanziamento di 18 progetti di ricerca e sviluppo sperimentale (12 nelle biotecnologie e 6 nell'ICT), promossi in collaborazione tra piccole e medie imprese e organismi di ricerca delle due regioni. A Milano il sottosegretario del presidente della Regione Lombardia con delega all'Università e Ricerca Alberto Cavalli e il vice presidente della Regione Sardegna e assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, hanno presentato il progetto di ricerca sullo 'Sviluppo di tecnologie avanzate nel radio e nelle microonde' che prevede la realizzazione di nuove facility per microonde presso l'Università di Milano e la sede di Cagliari (INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica), aperte alla collaborazione e alla sinergia con le piccole e medie imprese ad alto contenuto tecnologico presenti sul territorio della Sardegna e della Lombardia.

È tutto, grazie per l’ascolto