Bentrovati a un nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

E’ rientrato a Milano il presidente Roberto Formigoni, dopo l’incontro  a Roma con il premier Mario Monti per discutere dei tagli previsti dal decreto sulla spending review. Fondi per il trasporto pubblico locale e fondo sanitario nazionale i temi principali. “Un primo risultato l’abbiamo ottenuto” spiega Formigoni, sentiamo…

AUDIO  

La Giunta regionale ha stanziato 5 milioni di euro per il ripristino degli edifici scolastici del Mantovano dichiarati inagibili a seguito delle scosse del terremoto. In questo modo sale a oltre 58 milioni di euro il valore del pacchetto di interventi finanziati dalla Regione Lombardia per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma. I fondi messi a disposizione da Regione Lombardia serviranno a sistemare gli edifici dichiarati inagibili e ad allestire e gestire apposite sedi temporanee per lo svolgimento delle attività didattiche. Dei 28 edifici scolastici dichiarati inagibili, 18 potranno dunque avere di nuovo l'agibilità, mentre i rimanenti 10 saranno spostati in moduli in altre sedi nello stesso Comune. Intanto chiudono le tendopoli allestite per ospitare gli sfollati. Abbiamo chiesto un aggiornamento sulla situazione nel mantovano all’assessore alla Sicurezza e Protezione civile Romano Lu Russa, di recente in visita nelle zone terremotate

AUDIO

"Esprimo il mio più vivo compiacimento per il dissequestro degli ultimi 8 km del cantiere Brebemi, che erano ancora sottoposti al vaglio delle autorità giudiziarie". Così l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo commenta la notizia dell'avvenuto dissequestro del cantiere della tratta. "Questa notizia conferma che la realizzazione dell'opera si è svolta secondo modalità corrette - aggiunge Cattaneo - e che non esistono rischi per la salute dei cittadini." Cattaneo conferma che la BreBemi sarà pronta nel 2013 e che i cantieri procedono a pieno regime.

Tarlo asiatico, Regione Lombardia rilancia la campagna per combatterlo. E lo fa con un appello a tutti i cittadini, affinché ne segnalino l'eventuale presenza, spesso concentrata in ambito urbano. L’insetto è innocuo per l'uomo ma molto dannoso per le piante. Per segnalazioni ci si può rivolgere al numero verde unico di Regione Lombardia 800.318.318. Nel frattempo il Piano fitosanitario triennale che ha introdotto Piani di prevenzione sta dando buoni risultati. L'area di presenza dell'insetto non si è ampliata, rimanendo limitata a 32 Comuni appartenenti alle province di Varese, Milano e Brescia. Non sono stati riscontrati, dal 2008 a oggi, nuovi focolai di infestazione e il numero delle piante attaccate dall'insetto si è ridotto a 3.000, mentre in alcune aree non si riscontra la presenza dell'insetto da almeno 4 anni. In questo campo l'esperienza maturata da Regione Lombardia è di riferimento a livello internazionale, tanto che Palazzo Lombardia  ha ospitato, lo scorso maggio un incontro fra 15 Paesi per mettere a confronto le esperienze più innovative ed efficaci di contrasto all'insetto.


Ed è tutto, grazie per l’ascolto

family: Arial; font-weight: bold;">
Tarlo asiatico, Regione Lombardia rilancia la campagna per combatterlo. E lo fa con un appello a tutti i cittadini, affinché ne segnalino l'eventuale presenza, spesso concentrata in ambito urbano. L’insetto è innocuo per l'uomo ma molto dannoso per le piante. Per segnalazioni ci si può rivolgere al numero verde unico di Regione Lombardia 800.318.318. Nel frattempo il Piano fitosanitario triennale che ha introdotto Piani di prevenzione sta dando buoni risultati. L'area di presenza dell'insetto non si è ampliata, rimanendo limitata a 32 Comuni appartenenti alle province di Varese, Milano e Brescia. Non sono stati riscontrati, dal 2008 a oggi, nuovi focolai di infestazione e il numero delle piante attaccate dall'insetto si è ridotto a 3.000, mentre in alcune aree non si riscontra la presenza dell'insetto da almeno 4 anni. In questo campo l'esperienza maturata da Regione Lombardia è di riferimento a livello internazionale, tanto che Palazzo Lombardia  ha ospitato, lo scorso maggio un incontro fra 15 Paesi per mettere a confronto le esperienze più innovative ed efficaci di contrasto all'insetto.


Ed è tutto, grazie per l’ascolto