Bentrovati a un nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

La connessione a internet superveloce (oltre 20 megabit) in Lombardia è diventata realtà. Con la sottoscrizione della convenzione fra Regione Lombardia, Comuni di Monza e Concorezzo, Camera di Commercio di Monza e Brianza e Distretto Green e High Tech, è partito ufficialmente l'iter per l'avvio della sperimentazione  in un'area fortemente industrializzata della Brianza. Saranno 561 le aziende che sfruttare la Bul, la banda ultra larga. Per avviare questo processo, Regione Lombardia ha stanziato oltre 1 milione di euro per la realizzazione di infrastrutture passive (canalizzazioni e fibre ottiche), che costituiscono la principale barriera per gli operatori a fare investimenti. I fondi dovranno poi fungere da volano per investimenti futuri da parte di altri enti pubblici o privati. Attraverso due gare a evidenza pubblica saranno individuati gli operatori che si occuperanno di realizzare l'infrastruttura in fibra ottica e di gestire il veicolamento del servizio per le aziende. Il progetto prevede quattro fasi realizzative: a settembre comincerà l'analisi della domanda e la accolta delle adesioni preliminari attraverso la compilazione di questionari; a novembre è previsto l'avvio della gara per la realizzazione e la gestione della rete;  aprile saranno avviati i servizi.

E a Palazzo Lombardia oggi si è riunita la giunta regionale. All’ordine del giorno la fusione fra la società finanziaria regionale Finlombarda e il Cestec, l'ente regionale di servizi alle piccole imprese, con l’obiettivo di ridurre e razionalizzare la spesa pubblica. Il presidente Roberto Formigoni ha poi annunciato la decisione di Regione Lombardia di costituirsi in giudizio presso la Corte Costituzionale a seguito del ricorso del Governo contro l'articolo 8 della legge sullo sviluppo), che prevede la possibilità di avviare sperimentazioni per il reclutamento diretto degli insegnanti da parte delle scuole. Ecco le sue parole…

AUDIO

Tre milioni di euro per interventi prioritari e urgenti da realizzare nel 2012 e altri 7 milioni per interventi da realizzarsi nel triennio 2012-2014. "Con questo provvedimento - ha dichiarato Daniele Belotti, assessore regionale al Territorio e Urbanistica e membro del Comitato di indirizzo dell'Agenzia interregionale per il fiume Po (Aipo) - riusciamo a dar immediatamente corso ad alcuni interventi prioritari e urgenti in diverse zone della regione”. Fra questi, lavori di adeguamento della sicurezza idraulica del fiume Lambro, nuove arginature dell’Adda in provincia di Cremona, opere idroelettriche nel bresciano.

La versione 2.0 dell'Assessorato alla Sanità della Regione Lombardia è iniziata oggi, con l'ingresso sul web del nuovo sito internet  www.lucianobresciani.it. On line tutte le novità della sanità inLombardia per cittadini, operatori dell’informazione e del settore sanitario. La presentazione del nuovo sito internet è stata anche l'occasione per indicare le priorità inserite nell'agenda dilavoro dei prossimi mesi, a partire dal confronto con il Governo sulla spending review. Cosa farà la Lombardia lo spiega l’assessore alla sanità, Luciano Bresciani

AUDIO

I vini lombardi puntano ai Paesi emergenti come il Brasile, la Russia e la Cina, senza dimenticare il mercato americano. É quanto emerge dagli 11 progetti presentati da aziende, Associazioni di imprese e Consorzi di tutela per promuovere le eccellenze vinicole lombarde nei Paesi
extraeuropei. Si tratta di progetti che la Regione finanzierà grazie alle risorse dell’Organizzazione comune di mercato. Con quasi 3 milioni di euro di contributi utilizzati  per la prima volta le domande ammissibili hanno interamente assorbito i fondi disponibili. “Un segnale di apprezzamento, questo, verso la politica dell'Ocm, che, negli anni, ha aiutato i viticoltori lombardi ad allacciare legami commerciali in tutti i continenti e a consolidare le esportazioni", è la valutazione dell'assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia, Giulio De Capitani.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto