Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

54 milioni di euro in più per le politiche sociali, reperiti in sede di assestamento di bilancio. Li mette a disposizione Regione Lombardia e di questi 30 sono destinati al Fondo sociale regionale che viene così riportato dai 40 milioni iniziali (a cui era stato ridotto per il taglio dei trasferimenti statali) a 70 milioni, e cioè la stessa cifra stanziata lo scorso anno. Gli altri 24 milioni sono stati stanziati per l'assistenza e il recupero di minori vittime di abusi e per le famiglie con ragazzi in affido, provvedimenti inediti e adottati in via sperimentale. La delibera è stata proposta dall'assessore alla Famiglia e Solidarietà sociale, Giulio Boscagli. "Come sempre Regione Lombardia provvede e supplisce alle pecche del Governo nazionale", il commento del presidente Roberto Formigoni.  

Sisma. Sono quattro i provvedimenti che la Giunta regionale lombarda ha approvato per aiutare le aziende industriali e agricole mantovane alle prese con i danni provocati dalle scosse simiche del 20 e 29 maggio scorso. I finanziamenti vanno nella linea del credito e dell'aiuto diretto come nel caso dell'erogazione, in campo agricolo, del 90% del contributo Pac. Alle aziende che hanno sede operativa nelle zone terremotate  verranno riservati sulla linea "Generale" di "Credito Adesso" una quota di 10 milioni di euro e verrà applicato un abbattimento del contributo in conto interessi di 3 punti . Nei provvedimenti approvati c'è la misura di sostegno alla  ricostruzione nelle zone colpite dal sisma per il ripristino degli edifici produttivi e la riattivazione delle attività economiche per una cifra di 6 milioni di euro. Complessivamente, sono 41 i Comuni mantovani che rientrano fra i territori danneggiati.

E del sisma si è parlato anche questa mattina agli Stati Generali del Patto per lo Sviluppo, riunione che si è svolta a Palazzo Lombardia. Al centro dei lavori il Documento Strategico Annuale della Regione. I  risultati li spiega il presidente Roberto Formigoni
 
AUDIO

Cambiano le regole e i requisiti necessari alla stipula dei contratti tra il Servizio Sanitario Regionale e le strutture private accreditate lombarde. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sanità Luciano Bresciani. Lo sentiamo

AUDIO

E oggi riprendono i lavori del primo lotto sulla strada statale 38 (da Trivio di Fuentes a Cosio) interrotti a causa di un contenzioso fra l'impresa Salini e l'Anas che funge da stazione appaltante. E' questo uno dei risultati ottenuti dal Collegio di Vigilanza Valtellina cui ha partecipato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo

Smaltimento dei rifuiti. Regione Lombardia mette a disposizione 5 milioni di euro, nel triennio 2012-2014, per nuovi centri di raccolta comunali o intercomunali per la raccolta differenziata dei rifiuti e assimilati e per ampliamenti e adeguamenti infrastrutturali di centri di questo tipo già esistenti. L'obiettivo è quello di incrementare la raccolta differenziata, attraverso l'aumento delle tipologie di rifiuti da raccogliere, allargando la fascia di popolazione servita dal sistema di raccolta differenziata. A beneficiare del finanziamento regionale potranno essere comuni, in forma singola e associata, e comunità montane

Vi ricordiamo che è aperta fino alle 23 di questa sera la manifestazione “Angurie e meloni del territorio mantovano” in piazza Città di Lombardia, organizzata per  sostenere le popolazioni mantovane colpite dal sisma. Degustazioni, acquisiti e per l'occasione esperti intagliatori creeranno dal vivo sculture di frutta ed è prevista l'apertura straordinaria del 39° piano di Palazzo Lombardia.

Ed è tutto grazie per l'ascolto.