Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

No a un passaggio traumatico alle liberalizzazioni piu’ tutela ai negozi piccoli di quartiere. Lancia il patto per il commercio regionale l’assessore Stefano Maullu. Sentiamo

-    Audio -

La rappresentanza femminile nelle istituzioni è stato il tema del convegno che si è svolto venerdì mattina a Palazzo Pirelli e al quale hanno partecipato, tra gli altri, il sottosegretario regionale alle Pari opportunità, Moda e Design Ombretta Colli, la vice presidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi, le consigliere regionali Arianna Cavicchioli, Chiara Cremonesi, Elisabetta Fatuzzo, Margherita Peroni e Luciana Ruffinelli. Presenti anche il presidente del Consiglio regionale Davide Boni e il costituzionalista Valerio Onida. "In Italia - ha spiegato Ombretta Colli - il principio di pari opportunità tra uomini e donne non ha ancora trovato una realizzazione adeguata. C'è uno squilibrio evidente tra la presenza delle donne in società, dove rappresentano la maggioranza della popolazione, e la rappresentanza femminile a livello istituzionale". Nell'attuale legislatura la presenza femminile nei due rami del Parlamento è aumentata del 5 per cento rispetto a quella precedente, ma le donne costituiscono appena il 21 per cento dei deputati, con 134 esponenti femminili su 630, e il,18 per cento dei senatori, con 59 donne su 315 eletti. Proprio nella giornata dedicata alle donne, in Senato è stata approvata una mozione che prevede la modifica della legge elettorale, in modo da garantire una rappresentanza femminile paritaria in Parlamento. Nel Consiglio regionale lombardo le donne sono 7 su 80 eletti. "In Lombardia - ha sottolineato Ombretta Colli - la partecipazione femminile al mondo del lavoro sfiora il 60 per cento, in linea con la media europea e ben 10 punti sopra la media nazionale. Questo è stato possibile anche grazie alle politiche messe in atto da Regione Lombardia, che le ha adottate con lungimiranza di vedute e con l'obiettivo di dare compimento concreto a quel principio di parità sancito dall'articolo 11 dello Statuto regionale".


Quattro giornate di formazione dedicate ai manager responsabili di procedimenti di acquisizione di lavori, forniture e servizi e delle stazioni appaltanti lombarde. Il corso, condotto da tecnici del settore, investigatori e magistrati è il frutto della collaborazione tra Regione Lombardia e Procura di Milano, attraverso l'ente di ricerca Eùpolis. "L'obiettivo è fare prevenzione contro la criminalità organizzata" spiega il presidente, Roberto Formigoni, al convegno di presentazione organizzato a Palazzo Pirelli...  

-    Audio -

Servizi online per cittadini e imprese nel segno del risparmio di tempo e minor costo di gestione. L'ambizioso obiettivo della Provincia e del Comune di Brescia e delle Comunità montane di Valle Sabbia e di Valle Trompia ha ottenuto il riconoscimento per l'impegno mostrato verso una pubblica amministrazione sempre più digitale.   E' quanto previsto dagli accordi di collaborazione interistituzionale (Aci) che l'assessore alla Semplificazione e Digitalizzazione di Regione Lombardia Carlo Maccari sta siglando in queste settimane con gli Enti locali lombardi. A Brescia il triplice accordo è stato firmato con l'assessore provinciale all'Innovazione tecnologica Corrado Ghilardelli, il vice sindaco della città Fabio Rolfi e con i presidenti delle Comunità montane di Valle Trompia Bruno Bettinsoli e di Valle Sabbia Ermano Pasini. All'evento era presente anche l'assessore regionale allo Sport e Giovani Monica Rizzi. Brescia, con 375.000 euro, è la provincia che ha ottenuto più fondi tra i 14 progetti finanziati da un apposito bando regionale

Anche Milano ha ospitato una tappa di Job matching, il primo evento gratuito dedicato al mondo del lavoro in ambito digitale. A Palazzo Giureconsulti le imprese hanno incontrato candidati, la Camera di commercio di Milano ha presentato gli ultimi bandi. Per Regione Lombardia è intervenuto l'assessore alla Semplificazione e digitalizzazione, Carlo Maccari. Maria Chiara Grandis lo ha intervistato...

-    Audio –

È tutto, grazie per l’ascolto