Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, incontrerà entro tre settimane a Bruxelles - nella sua veste di commissario di Expo 2015 - il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, per discutere la proposta di portare anche la Commissione Ue alla fiera internazionale.
 Formigoni era ieri a Bruxelles per incontri con l'Europarlamento e l'esecutivo Ue sul ruolo delle quattro regioni più sviluppate dell'Unione - i cosiddetti quattro motori d'Europa - nella ripresa economica.

No alla diminuzione della dotazione della Politica agricola comunitaria (Pac), no alla minore produzione di alimenti nell'Unione europea, sì al sostegno delle agricolture produttive, sì alla valorizzazione delle produzioni di qualità della Lombardia come carne, latte e riso. È stato declinato secondo il linguaggio della concretezza l'intervento di ieri al Parlamento europeo del presidente della Regione più agricola d'Italia.

È all'implementazione del Fondo sociale europeo (Fse) in direzione di una maggiore flessibilità che il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, si è richiamato nel corso del quarto incontro di ieri riservato ai Quattro motori d'Europa e presieduto dal presidente della Commissione per l'occupazione e gli affari sociali. Il focus è stato l'utilizzo dell'Fse come leva anticrisi e di rilancio dell'occupazione.

Sono tre le priorità in materia di trasporti e mobilità illustrate ieri ad una delegazione della commissione Trasporti del Parlamento Ue, dalla Regione Lombardia che ha ricordato come l'impegno per le infrastrutture necessita anche del sostegno dell'Europa. L’assessore alle Infrastrutture e Mobilità RaffaeleCattaneo ha in particolare ricordato l'obiettivo di spostare su ferro e vie navigabili il 30% delle merci entro il 2030 e la necessità di potenziare i porti liguri di Genova, Savona e La Spezia, per facilitare proprio questo progetto. Sentiamo Cattaneo

(AUDIO)

L'assessore regionale al Territorio e Urbanistica, Daniele Belotti, ha incontrato ieri i rappresentanti del gruppo di lavoro sull'amianto, istituito in seno all'Unione delle Province Lombarde, e coordinato da Elena Majocchi, assessore all'Ambiente della Provincia di Lodi. Dall'incontro è emersa la comune volontà di gestire il rifiuto amianto, in maniera responsabile, senza ricorrere, come accade ancora oggi, all'esportazione in Germania'.

Servizi di edilizia urbana, urbanistica e Sportello unico per le attività produttive più funzionali per operatori e cittadini, grazie all'uso del web e degli sms. Questi gli obiettivi dell'Accordo di collaborazione interistituzionale sottoscritto ieri a Varese dall'assessore alla Semplificazione e Digitalizzazione della Regione Lombardia, Carlo Maccari con il sindaco Attilio Fontana. L'accordo ha ricevuto un contributo regionale di 112.500 euro, è compreso nelle azioni previste dall'Agenda digitale lombarda ed è risultato tra i 14 finanziati dall'apposito bando. Grazie alle innovazioni proposte sarà migliorata, attraverso nuovi applicativi software, la gestione dell'edilizia privata con la possibilità di creare la banca dati immobiliare in relazione con gli archivi comunali e catastali oltre al collegamento col sistema cartografico.

E' prevista per sabato 24 marzo la prima giornata del 2012 di 'Fiumi sicuri', l'ormai tradizionale appuntamento dedicato alla tutela e alla difesa  del territorio della Lombardia. Per la pulizia dei fiumi  saranno coinvolti, oltre a Regione Lombardia, Provincia di Bergamo e Comunità montane della Bergamasca, che organizzano la manifestazione, 16 Comuni, 20 associazioni di volontariato (con 627 volontari) e 699 alunni di 9 scuole elementari e medie della Bergamasca.  Complessivamente verranno risistemati 16 corsi d'acqua.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.