Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Il 'Campus della salute' di Pavia è quasi realtà. Su proposta dell'assessore al Territorio, Urbanistica, Protezione civile, Polizia locale, Sicurezza e Casa, Nazzareno Giovannelli, la Giunta ha approvato lo schema di Accordo di Programma per la realizzazione del primo lotto di quello che sarà uno dei centri universitari tra i più grandi e avanzati d'Europa. L'Accordo di Programma, che porterà alla realizzazione della nuova sede della Facoltà di Medicina, coinvolge, con Regione Lombardia, l'Università degli Studi di Pavia e la Fondazione Irccs San Matteo. L'intervento che verrà realizzato vede un investimento regionale di 1,5 milioni di euro a favore di un progetto che, spiega Giovannelli, “farà crescere l'attrattiva e la vocazione didattica scientifica e ricettiva dell'Università pavese”.

Lotta allo smog, Regione Lombardia punta a un approccio sussidiario anche su questo fronte. La linea la detta l’assessore regionale all’Ambiente, Energia, Reti, Sistemi Verdi e Paesaggio Leonardo Salvemini. A seguito della Cabina di regia indetta dalla Provincia di Milano,l'assessore ha avviato approfondimenti giuridici all'interno delle strutture regionali, per verificare la possibilità di supportare, con uno strumento legislativo innovativo, la volontà di Province e Comuni di adottare misure localmente identificate come più incisive nella lotta all'inquinamento atmosferico.

Il neo assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Andrea Gilardoni è intervenuto al convegno 'Le politiche dei trasporti e della logistica quali strumenti per la competitività', sul ruolo del Piano Nazionale della Logistica 2012-2020, organizzato all'Università Bocconi di Milano. Gli abbiamo chiesto qual è il ruolo della Lombardia in questo settore...

AUDIO

Sanità. Anche sulla Lombardia pesano la spending review, i tagli della Legge di stabilità e il mancato rinnovo del Patto della salute oltre che, per la prima volta, la riduzione in termini assoluti delle risorse a livello regionale rispetto all'anno precedente (-225 milioni per il 2013). Tuttavia la Regione vuole rilanciare gli impegni assunti: nelle regole del Servizio socio-sanitario per il 2013 - presentate dal presidente Roberto Formigoni e dall'assessore alla Sanità Mario Melazzini - sono stati esclusi tagli alle risorse sui ricoveri (fatta salva la riduzione dell'1 per cento sul budget dei privati stabilita dalla spending review) e sono stati previsti 25 milioni di euro per la riduzione delle liste d'attesa e 31 milioni per la ricerca. Ancora c’è l'incremento di 60 milioni dei fondi per i farmaci ospedalieri ad alto costo e investimenti per 110 milioni di euro per l'edilizia ospedaliera.

In chiusura una notizia che riguarda gli allevatori che operano in Lombardia perché è pronto il calendario dei periodi di divieto di spandimento degli effluenti di allevamento e dei fertilizzanti azotati, ai quali ci si dovrà attenere in vista della stagione invernale. Nello specifico il decreto della Direzione generale agricoltura fissa, per zone vulnerabili e non vulnerabili, un divieto di 90 giorni a partire dal 19 novembre al 16 febbraio. Per gli allevamenti che operano in zone vulnerabili si stabilisce un divieto di 120 giorni a partire dal 1 novembre a fine febbraio. “Anche quest'anno abbiamo voluto comunicare con largo anticipo i periodi di blocco per consentire agli agricoltori di prepararsi per tempo”, ha spiegato l'assessore all'agricoltura Giuseppe Elias. I periodi di divieto, lo ricordiamo, sono sul sito della Direzione generale agricoltura www.agricoltura.regione.lombardia.it.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.