Bentrovati al nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia


"Maggiore corresponsabilità da parte degli enti locali e maturità dei cittadini sul tema dell'inquinamento atmosferico, perché è necessario condividere tutte le scelte, soprattutto quelle che talvolta possono apparire difficili e onerose".  E' l'appello dell'assessore all'Ambiente Energia e Reti di Regione Lombardia Leonardo Salvemini che commenta le dichiarazioni di Comune e Provincia di Milano in merito allo sforamento, per nove giorni consecutivi, dei limiti di PM10 nell'aria. L'assessore all'Ambiente si rivolge ai Comuni di seconda fascia ai quali era stato chiesto, tramite le Province, di prendere posizione sulla proposta di Regione Lombardia di estendere il divieto di circolazione di 12 ore, dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì al venerdì da ottobre ad aprile, per i veicoli euro 0 benzina, e diesel euro 0, 1 ed euro 2.  "Si tratta di un provvedimento che coinvolgerebbe oltre 500 Comuni con un evidente beneficio sulla qualità dell'aria - spiega Salvemini - Sono stati pochissimi i Comuni che hanno risposto e anche dalla Provincia di Milano, che aveva dato disponibilità a farsi portavoce della proposta, non abbiamo più avuto riscontri. Non possiamo pensare di bloccare la circolazione da un giorno all'altro: dietro ad ogni auto vi è una persona, una storia, una necessità. Mi auguro di avere al più presto ritorni concreti, che equivalgono ad un'assunzione di responsabilità, per decidere il da farsi".

E' stato firmato oggi a Palazzo Lombardia un Protocollo d'intesa per la realizzazione del 'Progetto politiche attive del lavoro presso gli uffici giudiziari lombardi'. Il documento è stato sottoscritto dal presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni e dai vertici della Corte di appello di Milano (presidente Giovanni Canzio), della Procura generale presso la Corte d'appello di Milano (avvocato generale Laura Bertolè Viale), della Corte d'appello di Brescia (presidente Graziana Campanato), della Procura generale presso la Corte d'appello di Brescia (procuratore generale Guido Papalia). Presente l'assessore regionale all'Occupazione e Politiche del lavoro Valentina Aprea, che ha costruito i termini dell'intesa. "Il protocollo - ha spiegato Formigoni - prevede azioni di riqualificazione realizzate in collaborazione con gli Uffici giudiziari lombardi, che si sono resi disponibili ad accogliere, presso le proprie sedi, i lavoratori colpiti dalla crisi per periodi di 'project work', finalizzati, prima ancora che al reinserimento lavorativo, allo sviluppo e al consolidamento delle competenze professionali, utilizzando la rete di operatori accreditati in Regione Lombardia per l'erogazione di servizi al lavoro".

Dal 2001 ad oggi il numero delle nuove infezioni da virus dell'HIV si è ridotto del 50% in oltre 25 paesi del mondo, ma la mancanza di prevenzione in alcuni paesi fa registrare un incremento dei casi di morte: + 17%, ad esempio, nell'Europa dell'Est. Ecco perché UNAIDS, il programma delle Nazioni Unite in collaborazione con la Lega calcio di serie A promuove la campagna di comunicazione “Getting to zero: sconfiggeremo l'Aids”, in occasione della giornata mondiale contro l'Aids di sabato primo dicembre. Alla presentazione delle iniziative nei campi da gioco, come magliette e video, ha partecipato anche l'assessore regionale allo Sport e Giovani, Filippo Grassia

-    Audio -


'Lavorare è il miglior modo di imparare' è il titolo del volume presentato oggi dall'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Cultura Valentina Aprea, in occasione della giornata di apertura di Matching, l'appuntamento per lo sviluppo delle imprese organizzato a Fieramilano a Rho. La pubblicazione, realizzata da Regione Lombardia con il contributo dell'Unione Europea,  raccoglie una serie di testimonianze dirette di ragazze e ragazzi che, al termine di corsi tecnici e professionali, hanno saputo cogliere occasioni di lavoro e di successo.  "Lavoriamo per dare ai nostri ragazzi - ha commentato l'assessore Aprea - una buona scuola per un buon lavoro. Per questo abbiamo introdotto un sistema di valutazione dei nostri istituti di formazione che tiene conto di una serie di indicatori: ogni scuola ha un suo rating, formulato in base alla dotazione logistica, alla situazione economica, alla competenza professionale, alla capacità di relazione con il territorio, con un'analisi dettagliata relativa alla capacità di gestione dei percorsi triennali, all'esito dei percorsi formativi, al tipo di sbocco occupazionale e alla customer satisfaction degli studenti".

Un accordo per la costruzione di una residenza per anziani nel Comune di Moglia (Mn) colpito dal terremoto è stato sottoscritto oggi pomeriggio, a Palazzo Lombardia e presentato in conferenza stampa.  Il protocollo sancisce l'impegno assunto dall'azienda Trenord, dai suoi dipendenti e da quelli di Fnm, insieme a Croce Rossa Lombardia, al Comune di Moglia e alla Regione.

È tutto, grazie per l’ascolto