Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

A seguito della misura cautelare personale, disposta ieri nei confronti dell'assessore alla Casa Domenico Zambetti, il presidente della Regione Lombardia ha provveduto, con decreto, ad assumere, direttamente e fino a nuove determinazioni, l'esercizio di funzioni e attività connesse all'incarico già affidato all'assessore. Ne ha dato comunicazione lo stesso presidente Formigoni alla Giunta regionale, che ha riunito  in seduta ordinaria. Così il presidente Formigoni ieri, dopo aver appreso la notizia dell’arresto di Zambetti

(AUDIO)

"La Svizzera e l'Italia, da oggi, sono un po' più vicine e di questo ne trarranno beneficio innanzitutto gli oltre 8.000 lavoratori frontalieri che ogni giorno si spostano per andare a lavorare in Cantone Ticino, i turisti e le imprese". Lo ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, intervenendo ieri alla cerimonia di apertura al traffico del secondo lotto della variante alla SS 340 Regina tra Cressogno e il confine di Stato, nel Comune di Valsolda (Co). Il secondo lotto, oggetto dell'apertura al traffico, è costituito dalla galleria 'Albogasio', lunga 3,3 km, e si collega con il primo lotto, già concluso e parzialmente aperto al traffico, rappresentato dalla galleria 'Dogana', lunga 387 metri, che si sviluppa fino al confine di Stato.

L'assessore ha inoltre confermato che la realizzazione della variante alla Tremezzina rimane in cima all'agenda infrastrutturale della Giunta regionale. A giugno è stato infatti approvato il progetto preliminare (unico lotto da Colonno a Griante), con un costo complessivo di 330 milioni di euro ed è stato predisposto e condiviso con i soggetti che hanno sottoscritto lo schema del secondo Atto aggiuntivo alla Convenzione del 30 luglio 2007 per la progettazione definitiva. Progettazione il cui costo è stimato in oltre 2,2 milioni di euro, che Regione Lombardia cofinanzierà con 1,6 milioni; 350.000 euro saranno messi a disposizione dalla Provincia di Como e i rimanenti 250.000  dalla Camera di Commercio di Como.

La Giunta regionale ha approvato con una delibera proposta dall'assessore al Territorio e Urbanistica Daniele Belotti, di concerto con l'assessore all'Ambiente, Energia e Reti Marcello Raimondi, criteri e modalità di finanziamento per quegli Enti locali che, avendo "ereditato" sul proprio territorio discariche cessate, intendano intervenire per eliminare o ridurre problemi ad esse legate di tipo ambientale, sanitario o di sicurezza e restituire all'uso pubblico porzioni di territorio, ridurre i volumi di discarica e riprofilarne il corpo, per produrre energia e recuperare materia. Sul territorio lombardo sono presenti diverse discariche, cessate o in fase di post-gestione, autorizzate in base alle normative che si sono via via succedute a partire dalla legge regionale 94 del 1980. L'accesso al sostegno regionale avverrà tramite bando entro la fine dell'anno.

Domenica si corre a Milano la Corsa della Speranza, la tradizionale marcia non competitiva che ha a cuore la solidarietà sociale e la sensibilizzazione in campo oncologico, con attenzione riservata ai tumori dei bambini. L'evento, che gode del patrocinio di Comune, Provincia e Regione, è organizzato in collaborazione con l'European School of Oncology e la Fondazione per la Formazione Oncologica. I proventi delle quote d'iscrizione saranno destinati all'Associazione Dynamo Camp Onlus per un progetto di Terapia Ricreativa ospedaliera ed extraospedaliera per piccoli malati oncologici, e all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. L'assessore regionale allo Sport è Luciana Ruffinelli

(AUDIO)

Un'agricoltura a trazione zootecnica, con valori di produzione che confermano il primato della Lombardia nel settore primario, a livello italiano, e tra i principali in Europa: 12,2 miliardi di euro (+7,3 per cento rispetto al 2010) e una quota pari al 16,1 per cento del totale nazionale. "Nel 2011 - ha detto ieri Giulio De Capitani, assessore regionale all'Agricoltura, nel corso della presentazione del rapporto 2012 sul 'Sistema agro-alimentare della Lombardia' coordinato da Regione Lombardia, Università degli Studi di Milano e da Smea (Alta Scuola in Economia Alimentare) - c'è stato un rafforzamento del peso del sistema regionale rispetto a quello nazionale, anche per la capacità di reazione di un sistema fatto di imprese professionali e specializzate". La dinamica congiunturale delle imprese lombarde risulta migliore del corrispondente dato nazionale, nonostante un'ulteriore contrazione (-1,6 per cento) del numero delle imprese.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.