Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

La Giunta regionale ha approvato criteri e modalità di finanziamento per gli Enti locali che, avendo "ereditato" sul proprio territorio discariche cessate, intendano intervenire per eliminare o ridurre problemi di tipo ambientale, sanitario o di sicurezza e restituire all'uso pubblico porzioni di territorio. Il servizio di Maria Chiara Grandis
-    Audio -


La Giunta regionale lombarda, su iniziativa dell'assessore all'Agricoltura Giulio De Capitani, ha approvato uno stanziamento di 120.000 euro alle Province per sostenere le iniziative di educazione alimentare 'Verso Expo 2015' per l'anno scolastico 2012/2013. "Le abitudini alimentari, oltre che avere conseguenze sulla nostra salute, hanno ricadute importanti anche sull'economia dei nostri territori. Per questo – ha commentato De Capitani -, e nonostante le esigue risorse a disposizione, abbiamo riconfermato l'impegno della Regione a sostegno dell'educazione alimentare. Iniziative che, come per gli anni precedenti, sono realizzate dalle Province con il comune obiettivo di promuovere un'alimentazione sana, giusta e sostenibile e di favorire una riflessione sui temi dell'Expo 2015".
Il riparto alle Province è stato stabilito sulla base di una quota fissa e di una quota variabile, calcolata in base alla popolazione scolastica di ciascuna provincia. "Lo scorso anno scolastico - ha concluso l'assessore – le iniziative di educazione alimentare hanno interessato complessivamente 56.000 alunni e i corsi proposti sui temi 'Cibo, cultura e identità' e 'Dalla terra alla tavola. Percorsi sostenibili per la produzione di cibo' hanno riscosso un elevato grado di apprezzamento da parte mondo scolastico, al punto che è più che raddoppiato il numero di istituiti coinvolti".

Domenica si corre a Milano la Corsa della Speranza, la tradizionale marcia non competitiva che ha a cuore la solidarietà sociale e la sensibilizzazione in campo oncologico, con attenzione riservata ai tumori dei bambini. L'evento, che gode del patrocinio di Comune, Provincia e Regione, è organizzato in collaborazione con l'European School of Oncology e la Fondazione per la Formazione Oncologica. I proventi delle quote d'iscrizione saranno destinati all'Associazione Dynamo Camp Onlus per un progetto di Terapia Ricreativa ospedaliera ed extraospedaliera per piccoli malati oncologici, e all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Soddisfazione per l'approvazione, da parte della Commissione della Camera dei Deputati, del testo unificato della legge sull'autogoverno della scuola è stata espressa dall'assessore all'Istruzione, Formazione e Cultura della Regione Lombardia Valentina Aprea. "Con la nuova legge - commenta l'assessore Aprea - la scuola diventa più moderna, efficace e di taglio europeo, con un deciso rafforzamento dell'autonomia organizzativa e didattica. Una delle principali novità previste è infatti l'autonomia statutaria delle istituzioni scolastiche, che consente loro di regolare l'istituzione, la composizione e il funzionamento degli organi interni e le forme e le modalità di partecipazione della comunità scolastica".  "In particolare - prosegue l'assessore - gli organi sono chiamati a promuovere il patto educativo fra scuola, studenti, famiglia e comunità locale, valorizzando il diritto all'apprendimento e alla partecipazione degli alunni alla vita della scuola e le azioni formative ed educative in rete nel territorio. A tal fine diventa fondamentale la concorrenza di Stato, Regioni e autonomie locali, nonché il contributo delle diverse realtà culturali, sociali, professionali e dei servizi, ciascuno secondo i propri compiti e le proprie attribuzioni secondo il principio della sussidiarietà orizzontale". Secondo l'assessore "altri elementi qualificanti sono l'istituzione del Nucleo di autovalutazione del funzionamento dell'istituto, che affida alle scuole la responsabilità di autovalutarsi in raccordo con l'Invalsi, e la nascita del 'Consiglio delle autonomie scolastiche', organo di partecipazione e di corresponsabilità tra Stato, Regioni, Enti locali e Autonomie scolastiche nel governo del sistema nazionale di istruzione".

È tutto, grazie per l’ascolto
egioni, Enti locali e Autonomie scolastiche nel governo del sistema nazionale di istruzione".

È tutto, grazie per l’ascolto