Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Si è tenuto questa settimana a Milano il Forum degli Stati generali dell'aria promosso dall'assessorato all'ambiente energia e reti di Regione Lombardia, intitolato “La natura della nostra aria. Domande consapevoli, risorse sostenibili”. I lavori, sono stati seguiti anche in streaming sul sito della Regione e su statigeneralidellaria.it, porteranno alla stesura del nuovo Piano aria regionale grazie al contributo di tutti gli attori coinvolti: dalle associazioni ambientaliste ai cittadini. L'assessore all'Ambiente, Marcello Raimondi, sollecita anche il Governo per l'approvazione del Piano aria nazionale come chiesto dall'Europa

-    Audio –

L'estensione del blocco dei veicoli più inquinanti anche ai comuni dell'ex area critica A2 (quasi la totalità dei comuni della provincia di Milano e numerosi comuni delle province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lodi, Lecco, Monza Brianza, Pavia e Varese); l'intensificazione dei controlli tramite un maggior coinvolgimento degli Enti che ne sono preposti e una graduale messa a bando dei diesel euro 3. Sono queste le nuove misure cui sta lavorando Regione Lombardia, illustrate dall'assessore all'Ambiente, Energia e Reti, Marcello Raimondi, chiudendo i lavori del Forum degli Stati generali sulla qualità dell'aria. Domani, domenica 30 settembre torna l'appuntamento che l'agricoltura lombarda dedica ai bambini e alle famiglie per far conoscere l'attività delle Fattorie didattiche. Il percorso “dalla terra alla tavola” è il tema dell'edizione di quest'anno, a cui partecipano 86 fattorie della Rete regionale su un totale di 182. Novità del 2012 anche il concorso Fattori@app, dedicato ai creativi fra i 18 e i 35 anni per lo sviluppo di applicazioni per smartphone e tablet sul tema. Primo premio 15 mila euro. L'assessore alla Formazione, istruzione e cultura, Valentina Aprea...

-    Audio –

Una porzione dell'ex ospedale S. Biagio di Clusone, di proprietà del Comune di Clusone, nella Bergamasca, verrà ristrutturata per ospitare la nuova sede del Distretto socio-sanitario della Valle Seriana Superiore e Valle di Scalve. Lo strumento per realizzare l'intervento sarà un Accordo di Programma, il cui testo è stato approvato dalla Giunta regionale, su proposta del presidente Roberto Formigoni, di concerto con l'assessore alla Sanità Luciano Bresciani. L'Accordo di Programma verrà sottoscritto, oltre che da Regione Lombardia, dal Comune di Clusone, dall'Asl di Bergamo e dall'Avis provinciale di Bergamo. Il via libera al testo dell'intesa fa seguito al provvedimento, approvato sempre dalla Giunta regionale lo scorso 30 maggio, di 'promozione dell'Accordo di Programma'. L'attuale sede del Distretto infatti, così come segnalato a suo tempo dal direttore generale dell'Asl di Bergamo Mara Azzi, dal presidente dell'Avis provinciale Oscar Bianchi e dal sindaco di Clusone Paolo Olini, non è più adeguata né per gli spazi né per l'accessibilità. I lavori per realizzare una nuova sede del Distretto adeguata da un punto di vista funzionale, organizzativo e dimensionale verranno dunque effettuati sulla parte di edificio, in cui aveva sede l'ex Pronto soccorso dell'ospedale San Biagio, attigua all'area che oggi ospita la nuova Rsa Sant'Andrea. Nella nuova struttura, oltre al distretto Asl, troveranno collocazione gli uffici dei Servizi sociali del Comune di Clusone e la sede dell'AVIS. Si verrà così a creare una 'cittadella sanitaria', che rappresenterà un punto di riferimento univoco per i cittadini.
 
E' stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia il Bando di 1 milione e mezzo di euro che sostiene interventi di adeguamento tecnologico di sale destinate prevalentemente all'esercizio cinematografico, attraverso l'acquisto e l'installazione di apparecchiature digitali per la proiezione. Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 17 ottobre sino al 19 novembre e possono presentare domanda di contributo gli enti locali, altri soggetti pubblici, soggetti privati con personalità giuridica, enti ecclesiastici e parrocchie. La domanda di contributo dovrà essere presentata esclusivamente online all' indirizzo gefo.servizirl.it e tutte le informazioni sono sul sito lombardiaperilcinema.it.

È tutto, grazie per l’ascolto