Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Si chiama 'Dote Unica Lavoro', è finanziata da Regione Lombardia con 48 milioni di euro e coinvolgerà, a partire da settembre, almeno 38.000 cittadini. L'iniziativa, presentata con lo slogan 'Occupati in Lombardia!',  è stata illustrata dall'assessore regionale ll'Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea e diventerà, nel futuro anno scolastico, uno dei maggiori strumenti di promozione del lavoro in Lombardia. Tra le novità introdotte con 'Dote Unica', anche il superamento della frammentazione degli interventi con uno strumento unitario e sempre attivo. Un ulteriore passo verso la semplificazione: non più, quindi, strumenti separati di finanziamento per percorsi formativi riservati a specifiche tipologie di beneficiari, ma un sistema unico di accesso alla Dote. Sentiamo le parole del presidente Maroni:

(AUDIO)

Ancora nessun accordo raggiunto per quanto riguarda il prezzo del latte. Il mondo agricolo chiede di fissare a 43 centesimi il prezzo al litro ma non riesce a superare la resistenza degli imprenditori. L'assessore all'Agricoltura Gianni Fava ha ribadito l'intenzione di scrivere all'azienda francese Lactalis per esprimere il proprio disappunto e per chiedere che venga almeno rispettato il principio di reciprocità. L'atteggiamento della Lactalis, ha sottolineato, incide fortemente sulla determinazione tra le parti del prezzo della materia prima. L'assessore Gianni Fava…

(AUDIO)

Tante volte basta davvero poco, una stretta di mano e un sorriso, per regalare un po' di conforto e di serenità a chi si trova ricoverato in ospedale. Ed è proprio per questo che il vice presidente della Regione Lombardia e assessore alla Salute, Mario Mantovani, ha deciso di trascorrere buona parte della mattinata del giorno di ferragosto con i degenti del Policlinico di Milano. Accompagnato dal direttore generale, Luigi Macchi e dal direttore di presidio, Basilio Tiso, l’altro ieri Mantovani ha dapprima visitato il pronto soccorso e reparti di medicina interna per poi recarsi in un altro dei poli di eccellenza della sanità europea, vale a dire la clinica ostetrico-ginecologica 'Mangiagalli'. Al vice presidente Mantovani è stato garantito che il nuovo soccorso sarà pronto entro il 2014. I lavori, infatti, proseguono e lo stato di avanzamento del cantiere conferma che i tempi verranno rispettati. "In questo modo - ha aggiunto l'assessore – avremo una struttura assolutamente all'avanguardia, molto più funzionale di quella attuale e che permetterà anche notevoli risparmi riunendo in un unico monoblocco servizi che oggi si trovano distanti fra loro".

Ed è tutto. Grazie per l’ascolto.