Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo, realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Tremila insegnanti e oltre mille collaboratori scolastici: queste le assunzioni a tempo indeterminato per il nuovo anno scolastico in Lombardia previste dal nuovo decreto governativo. Ma secondo l'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro, Valentina Aprea, restano da gestire i ritardi con cui si è arrivati a questo decreto, per evitare disordini alla riapertura delle scuole. Resta poi sul tavolo anche la questione dei dirigenti scolastici. I dettagli nel servizio di Marta Zanella…

AUDIO

Regione Lombardia mette a disposizione i propri tecnici per supportare i Comuni nella realizzazione dei Piani di emergenza per gestire le criticità della sicurezza del territorio. Spiega con queste parole l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, come la Regione intenda aiutare gli enti locali che ancora non hanno adottato un piano d’emergenza, senza dover trovare risorse economiche per pagare tecnici esterni. Sentiamo l'assessore Bordonali…

AUDIO

"Un incoraggiante risultato sul piano della sostenibilità ambientale ed economica raggiunto grazie anche alle sollecitazioni della Macroregione viticola del Nord, con Lombardia, Piemonte e Veneto in prima linea a spronare il Ministero delle Politiche agricole". Così l'assessore Regionale all'Agricoltura, Gianni Fava, alla luce dell'autorizzazione di varietà resistenti alle malattie fungine della vite, già in uso con ottimi risultati in Austria, Germania, che permetterà di colmare un corposo ritardo, causato – ha sottolineato Fava – “da una palude ministeriale di inefficienza burocratica, che ha penalizzato l'Italia, fatta eccezione per l'Alto Adige, dove questi vini vengono prodotti, vinificati e commercializzati anche con denominazione Igp". "Proprio dalla Lombardia – assicura l'assessore Fava - partiremo con il velocizzare l'autorizzazione all'impianto di queste varietà nei diversi areali di produzione, dalla Valtellina all'Oltrepò pavese, dalla Franciacorta ai Colli morenici mantovani, così da confrontarne le perfomance viticolo-enologiche nell'ambito delle attuali produzioni a denominazione". La Lombardia, inoltre, con il progetto 'Miglior vite', in corso a Riccagioia (l'azienda sperimentale di proprietà della Regione, in provincia di Pavia) sta svolgendo ricerche applicate "che stanno dando – ha ricordato l’assessore - ottimi risultati in termini di nuovi cloni e di incroci mirati a specifiche esigenze enologiche; l'introduzione di varietà resistenti, dunque, completa un percorso di rinnovo, che la viticoltura italiana deve intraprendere per migliorare la sostenibilità ambientale ed economica dei nostri viticoltori".

"Sia il campionato dei giovani calciatori lombardi e italiani”. Questo l’augurio dell’assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani, Antonio Rossi, alla vigilia del via ufficiale della stagione calcistica, che avverrà domani con l'esordio di Milan e Juventus nella prima partita del Campionato di serie A". “È fondamentale - ha detto Rossi - puntare sui nostri ragazzi, che sono la speranza per il nostro sport e non solo per il settore calcistico". "Da parte sua - ha proseguito Rossi - la Regione farà la sua parte per aiutare i ragazzi nello sport, impegnandosi nella riqualificazione delle strutture sportive e nella promozione dei talenti". Poi un messaggio rivolto alle società, soprattutto a quelle più presenti sui media, affinché portino, nelle forme più opportune, il messaggio che nel 2015 Milano e la Lombardia vivranno l’esperienza di Expo. Infine, un messaggio anche i tisosi:  Un augurio - ha chiosato Rossi – perché questa stagione sia caratterizzata dal rifiuto della violenza fisica e verbale su tutti i campi di calcio".

È tutto, grazie per l’ascolto.