Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

La questione del lavoro è una assoluta priorità per la Giunta di Regione Lombardia. Tra i capitoli più urgenti da affrontare, le risorse per la cassa integrazione in deroga. Per la sola Lombardia stime prudenziali parlano della necessità di 300 milioni di euro da qui a fine anno. Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ha chiesto dunque al Governo italiano e al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Elsa Fornero l'integrazione dei fondi. Lo ha fatto in occasione della seduta di ieri del Consiglio regionale che ha visto l'approvazione di una mozione bipartisan con cui l'aula ha invitato la Giunta regionale ad agire con la massima risolutezza nei confronti del Governo di Roma. Sentiamo il presidente Maroni che si è impegnato a recapitare personalmente la mozione al presidente del Consiglio Monti

(AUDIO)

Apprezzamento per la mozione approvata in Consiglio è stato espresso anche dall'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro, Valentina Aprea, che ha ringraziato tutti i consiglieri sottolineando come 'in questi momenti di forte crisi occupazionale ci sia bisogno della massima coesione tra Consiglio e Giunta Regionale per dare risposte concrete ai cittadini lombardi'. 'Il presidente Maroni ed io - ha concluso Aprea - accogliamo e facciamo nostri gli inviti approvati oggi in Aula consiliare'.

'Al ministro Clini che chiede alla Regione Lombardia di collaborare per farsi carico di un problema nazionale quale quello dello smaltimento dei rifiuti di Roma rispondiamo che potremmo anche essere disponibili a farci carico di questo problema ma soltanto a patto che il suo governo trovi subito i 300 milioni necessari per  finanziare la cassa in deroga in Lombardia'. Così ha risposto Massimo Garavaglia, assessore all'Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia al Ministro Clini che ha chiesto alla regione lombarda di farsi carico del problema dei rifiuti nel Lazio Un secco no a questa proposta è venuto dall’assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, Claudia Maria Terzi che ha sottolineato come “'La legge nazionale parla chiaro: è vietato smaltire i rifiuti solidi urbani in regioni diverse da quelle dove gli stessi sono prodotti, fatti salvi eventuali accordi infraregionali”.

'Vogliamo pensare a una filiera del legno che si caratterizza per la presenza di un luogo della formazione direttamente connesso con la produzione: l'impegno di Regione Lombardia non è solo di coordinamento ma anche di co-finanziamento di queste iniziative'. Lo ha detto l'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea intervenendo all'inaugurazione di 'I wood like' il padiglione allestito da Federlegno Arredo all'interno del Salone Internazionale del Mobile da ieri aperto a Fiera Milano, Rho.

Fiat è Global Partner di Expo 2015. La partnership è stata siglata ieri a Torino dal presidente della Fiat, John Elkann, dall'Ad del gruppo, Sergio Marchionne e da Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo Milano 2015. All'evento ha partecipato anche il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. 'L'adesione di Fiat – ha dichiarato il Governatore lombardo - è un passo in avanti molto importante, così si va nella giusta direzione'. Maroni ha quindi confermato che oggi si sarebbe incontrato con Giuliano Pisapia, sindaco di Milano.

L'assessore regionale all'Agricoltura, Gianni Fava è oggi a Bruxelles per partecipare a un incontro istituzionale dei Quattro motori per l'Europa. 'E' il primo appuntamento ufficiale - ha detto l'assessore Fava – al quale un assessore della nuova giunta di Regione Lombardia si presenta in Europa, come forza territoriale, per dare voce alla rappresentanza della Macroregione del nord'. Nell'arco della giornata l'assessore Fava avrà un incontro presso la delegazione di Regione Lombardia al Parlamento Europeo con i funzionari che si occupano in modo specifico di politiche agricole in ambito comunitario.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.