Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Il ministro del Lavoro Elsa Fornero ’si dimostra inadeguata al suo compito e adduce scuse inaccettabili e non veritiere’. Lo ha detto  l’assessore al Lavoro della Regione Lombardia Valentina Aprea, riferendosi alle parole del ministro sulla difficolta’ nel trovare risorse per la cassa integrazione in deroga per il 2013.  Oggi il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e gli assessori Aprea, Cavalli e Melazzini hanno incontrato la partecipata Finlombarda, il braccio finanziario della Regione, per verificare la possibilita’ di anticipare le risorse per la cig, come hanno chiesto anche i sindacati. ’Avvertiamo l’inquietudine di non poter avviare subito la procedura, in un momento cosi’ grave per i lavoratori e le famiglie lombarde – ha sottolineato Aprea in una nota - a causa dell’irresponsabilita’ del ministro Fornero che ancora oggi ribadisce la indisponibilita’ a reperire i fondi’. Secondo Aprea il ministro ’ammette che il problema e’ grave ma rinvia al prossimo Governo la soluzione’. ’Diciamo al ministro Fornero che non ci servono tavoli di crisi ma risposte certe - ha concluso - se lei non e’ in grado di darle le affronti con il presidente del consiglio Mario Monti e con il ministro dell’Economia Vittorio Grilli’.

Caso San Raffaele. Sarà convocato con tutta probabilità la prossima settimana alla prefettura di Milano il tavolo con sindacati, azienda e Regione Lombardia. L'obiettivo è quello di trovare l'accordo ed evitare il licenziamento di 244 lavoratori del comparto. L'assessore regionale alla Sanità è il vicepresidente della Regione, Mario Mantovani...

-    Audio –

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha incontrato ieri nel suo ufficio i parentidelle vittime della strage del 18 aprile 2002, quando un piccolo aereo da turismo andò a schiantarsi contro il 26° piano di Palazzo Pirelli, uccidendo due avvocatesse della Regione e ferendo altre 70 persone. All'incontro con il presidente erano presenti anche alcuni di coloro che furono feriti, come Rosangela Capuzzo, che rimase gravemente ustionata nell'inferno del palazzo in fiamme.  Domani si terranno altri momenti di ricordo di quel tragico giorno. Il presidente della Regione Lombardia ha anticipato l'incontro con i dipendenti e con i parenti delle vittime, solo perché impossibilitato ad essere a Milano a causa della concomitanza con le votazioni per le elezioni del presidente della Repubblica. Domenica Milano corre per ricordare le vittime di Boston e contro ogni terrorismo. L'appuntamento è in Piazza Beccaria. Lo ricorda l'assessore regionale allo sport e politiche per i giovani, Antonio Rossi

-    Audio –

È tutto, grazie per l’ascolto