Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Partiti ieri i lavori di bonifica dell'Area delle ex accaierie Falck a Sesto San Giovanni. Un'area da un milione e 400 mila metri quadrati dove sorgerà la Città della Salute, che riunirà in questa nuova sede l'Istituto Nazionale dei Tumori e l'Ospedale Neurologico Besta. Ma non solo ospedali, pronti nel 2019: i lavori di riqualificazione, che dureranno fino al 2024, porteranno a Sesto anche edifici residenziali, commerciali, servizi ricreativi, culturali e sportivi, scuole e asili, una nuova stazione ferroviaria e un grande parco urbano. Per Regione Lombardia è un impegno da 450 milioni di euro. Sentiamo il presidente lombardo Roberto Maroni.

(AUDIO)

La Città della Salute e della Ricerca diventerà la nuova sede dell'Istituto Nazionale dei Tumori e dell'Ospedale Neurologico Besta. Sarà un centro con 700 posti letto, un centro di cure diurne e ambulatoriali, una piastra diagnostica e un centro di ricerca tecnologicamente avanzato. Sentiamo ai nostri microfoni il vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore alla salute Mario Mantovani.

(AUDIO)

Smantellare progressivamente i 13 inceneritori di rifiuti in Lombardia, a cominciare da quelli meno efficienti dal punto di vista ambientale. È questo l'orientamento dato da una risoluzione che il Consiglio regionale lombardo ha approvato all'unanimità, contenente alcune indicazioni per il Piano regionale di gestione dei rifiuti (Prgr), che al momento è in fase di valutazione pubblica e che la giunta prevede di approvare entro l'inizio del 2014. I motivi per cui si ritiene opportuno dismettere gli impianti sono due: l'aumento della raccolta differenziata e la previsione di dimezzamento nella produzione di rifiuti della regione. Infatti, se nel 2011 quest'ultima è stata di 2 milioni e 521 mila tonnellate, nel 2020 dovrebbe calare a 1 milione e 112 mila tonnellate. L'assessore regionale all'Ambiente Claudia Maria Terzi ha dichiarato in una nota di «condividere in toto» il testo del Consiglio e ha spiegato: «Il nuovo Prgr, i cui contenuti sono già stati esposti ai consiglieri, parla chiaro sul futuro dei termovalorizzatori; non c'è bisogno di nuovi impianti, mentre quelli esistenti, grazie all'aumento della raccolta differenziata e alla minore produzione di rifiuti, in futuro potranno gradualmente essere dismessi».

"Regione Lombardia sta rispettando la tabella di marcia degli interventi per combattere lo smog. Per questo, nel bilancio 2014 abbiamo previsto, con apposito emendamento già approvato in Commissione, 12 milioni di euro all'anno per incentivare chi possiede un veicolo diesel Euro 3 a passare a uno meno inquinante tramite l'esenzione del pagamento del bollo". Così gli assessori regionali Claudia Maria Terzi (Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile) e Massimo Garavaglia (Economia, Crescita e Semplificazione). "L'Agenzia europea dell'ambiente (Aea)  -proseguono - dice che nel nostro continente, a scapito della salute, cresce il consumo del diesel nel settore trasporti. Grazie a questo provvedimento possiamo dire di essere più virtuosi, per una volta, del resto d'Europa".

"La misura che oggi presentiamo costituisce un'opportunità di ripresa e di rilancio economico per i commercianti della zona di viale Lombardia, interessati dai danni causati dai lavori per la realizzazione del tunnel tra San Fruttuoso e Triante, ma rappresenta anche un avvertimento: nelle valutazioni di impatto per la realizzazione delle grandi opere si presti sempre più attenzione alle ricadute negative sulle piccole attività economiche comprese nelle aree interessate, durante gli anni del cantiere, ma anche in seguito". Lo ha detto l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Alberto Cavalli, ieri a Monza, dove è stata presentata l'iniziativa che prevede lo stanziamento di 200.000 euro, (100.000 da Regione Lombardia e 100.000 dal Comune di Monza) a favore di interventi economici volti ad attenuare i disagi subiti da attività commerciali interessate da lavori di pubblica utilità.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto