Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo, realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Nessuna chiusura di ospedali in regione. Lo hanno precisato, in una nota congiunta, il presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, e il vice presidente e assessore alla Salute, Mario Mantovani, in riferimento alle notizie degli ultimi giorni relative alla possibile chiusura di alcuni presidi ospedalieri in regione. ""In Lombardia non vi è alcuna necessità di modificare la situazione delle attuali strutture sanitarie presenti nelle province lombarde – si legge nella nota - Sono già infatti in corso valutazioni e verifiche proprio nell'ottica di valorizzare ciascuna realtà con alcuni ospedali che potranno trasformarsi in presidi territoriali per la cura della cronicità e delle attività sub acute. Questo per ottimizzare le risorse umane e tecnologiche e continuare così a garantire una sanità d'eccellenza".

AUDIO

E il governatore Maroni, in occasione ieri della cerimonia di adesione della Unione Europea a Expo 2015, ha parlato di due obiettivi che intende perseguire proprio grazie all’Esposizione Universale: da un lato un protocollo europeo di lotta alla contraffazione alimentare, dall’altro la realizzazione, sui terreni del dopo Expo, di una cittadella dello sport per Milano e la Lombardia. Sentiamo Maroni…

AUDIO

Sempre in tema di Expo, è stata presentata stamani a Palazzo Turati, a Milano, Explora, la società creata da Regione Lombardia, Camera di Commercio ed Expo spa con l’obiettivo di valorizzare i territori per sfruttare al meglio tutte le potenzialità dell’Esposizione Universale, anche dopo la sua chiusura, soprattutto sotto il profilo turistico. Maroni ha ricordato l’impegno della Regione nel sostegno a Expo: dai 'contributi al credito per turismo e accoglienza' alle infrastrutture, “per le quali fra pochi giorni, il 21 dicembre - ha annunciato Maroni - ci sarà la firma della chiusura del closing finanziario per la Tangenziale esterna di Milano, Poi un monito al Governo: “Stiamo ancora aspettando dal ministero dell’Ambiente il decreto per iniziare i lavori del collegamento Rho-Monza e il provvedimento del ministro della Cultura, Massimo Bray, che ci consenta di valorizzare finalmente il Museo dell'Alfa di Arese". Maroni ha confermato l'intenzione di voler "investire sul 'brand Lombardia'. Milano, come risulta da alcuni studi – ha dichiarato il governatore - è un brand molto conosciuto nel mondo; la Lombardia lo è decisamente meno. Io voglio investire sul 'brand Lombardia', utilizzando Expo per questa finalità. Tutte le iniziative che vanno in questa direzione - ha concluso Maroni - riceveranno il sostegno della Regione e l'investimento che abbiamo fatto in Explora vuole proprio dare il senso dell'importanza che per noi ha la valorizzazione dei nostri territori".

 L'amministratore delegato di Trenord, Luigi Legnani, e il direttore dell'Ufficio scolastico regionale,  Luigi De Sanctis, hanno siglato oggi a Palazzo Lombardia, alla presenza degli assessori regionali Valentina Aprea e Maurizio Del Tenno, un protocollo d'intesa per avviare già dai primi mesi del 2014 iniziative formative per gli studenti delle scuole lombarde e per sensibilizzare all'uso del treno come mezzo di trasporto alternativo ed ecologico. “Si tratta di una firma molto importante - ha commentato Del Tenno - che permetterà anche di mettere un freno agli atti di vandalismo che ogni anno costano alla collettività quasi 10 milioni di euro di manutenzione. In media ogni giorno, secondo dati forniti dallo stesso assessorato, ci sono 2 atti vandalici significativi con picchi di 5/6 atti vandalici nei fine settimana, che fermano almeno un treno al giorno; oltre 12mila i martelletti frangi vetri rubati; 36mila i sedili tagliati, macchiati o resi inagibili; 3.500 i sedili distrutti; 60mila le tendine rotte e aggiustate; circa 1.700 i vetri rotti. Sentiamo l’assessore Del Tenno…

AUDIO

È tutto, grazie per l’ascolto.