Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Riunione stamattina in Regione per valutare la situazione in Lombardia dopo le precipitazioni atmosferiche intense di questi ultimi giorni. Con il Presidente regionale Roberto Maroni vi hanno preso parte il Prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca e l'assessore regionale alla Protezione Civile e Sicurezza Simona Bordonali. Dalla riunione emerso che non c'è la necessità di chiedere lo stato di emergenza, in quanto i danni subiti sono di entità modesta, inferiore al milione di euro", ha spiegato il presidente Maroni.

"Abbiamo fatto il punto della situazione - ha sottolineato il presidente Maroni - e la prima conta dei danni causati a strutture pubbliche e private. I danni complessivi a strade e ad edifici pubblici sono limitati e non superano il milione di euro, mentre la stima di quelli occorsi ai privati verrà quantificata nel giro di una settimana. "A causa di queste intense precipitazioni - ha fatto notare Maroni - abbiamo avuto situazioni di rischio, ma è stato tutto ben gestito dalla Protezione civile e, per fortuna, non ci sono stati feriti o vittime. E' stato fatto un ottimo lavoro di monitoraggio e prevenzione, prima, e poi di intervento sia dalla Protezione civile che dalla Prefettura di Milano". Il presidente della Regione Lombardia ha poi tenuto a rimarcare come rimanga a rischio la situazione per i prossimi giorni, dopo il rialzo delle temperature avvenuto oggi e la previsione di forti nevicate da domani nelle zone alpine. Sentiamo l’assessore regionale alla Protezione Civile, Simona Bordonali

(AUDIO)

"I motivi conduttori dell'Accordo di programma 2014 saranno le politiche a sostegno della partecipazione delle imprese a Expo 2015 e la prima attuazione della legge sulla libertà di impresa e competitività". Lo ha spiegato l'assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione della Regione Lombardia Mario Melazzini, commentando i risultati dell'Accordo di programma per la Competitività, alla luce della riunione della Segreteria tecnica tenutasi il 20 dicembre, in cui Regione Lombardia e UnionCamere hanno fatto il punto sullo stato di attuazione del programma, esprimendo la loro soddisfazione per i risultati raggiunti, in linea con le aspettative. L'anno 2013 si è concluso infatti con iniziative attivate per circa 100 milioni di euro, in linea con quanto pianificato, mentre le principali azioni per il 2014 sono già state identificate e verranno condivise con il Patto per lo Sviluppo entro gennaio.

Promuovere il brand “Lombardia” per rilanciare il turismo nella nostra regione in vista dell'Expo del 2015. E' l'obiettivo della nuova campagna di marketing lanciata dalla Regione, che vuole presentare la Lombardia ai turisti come un territorio unico in cui convivono quattro dei suoi punti di forza: il design, la moda, l'enogastronomia e la cultura. La campagna di comunicazione per il 2014 è stata presentata dall'assessore al commercio turismo e terziario Alberto Cavalli. Sentiamolo ai nostri microfoni

(AUDIO)

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.