31 DICEMBRE ORE 12

Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo, realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Si è tenuto in questi giorni il primo incontro ufficiale tra il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e i cinque nuovi presidenti delle Aler lombarde, nominati il 23 dicembre."Abbiamo scambiato le prime impressioni e ho detto loro che voglio seguire da vicino, passo dopo passo, la fase iniziale di attuazione della riforma del sistema".  Da gennaio – ha dichiarato Maroni - ogni 15 giorni verranno fissati incontri tecnici con tutti i presidenti delle Aler e con l'Assessore alla casa e housing sociale Paola Bulbarelli. Il presidente della Regione ha anche confermato che le nomine dei direttori generali delle Aler verranno fatte entro i primi giorni di gennaio.

E riguardo alla situazione critica di Aler di Milano, il governatore Roberto Maroni ha fatto sapere di aver chiesto al nuovo presidente, l'ex prefetto Gian Valerio Lombardi, "di lavorare a fianco della Regione, per trovare una soluzione alla cronicità del debito dell'Aler Milano, perché non è ammissibile che, ogni anno, la Regione debba mettere dagli 80 ai 100 milioni di euro per colpa dell'inefficienza del sistema. Abbiamo un patrimonio complessivo di oltre 5 miliardi di euro, che deve essere valorizzato e fatto fruttare, oltre, naturalmente, a recuperare efficienza nel sistema".

Un anno positivo di ascolto e lavoro con il territorio. È il bilancio per il 2013 ormai concluso che traccia l'assessore alle culture identità e autonomie Cristina Cappellini, che ha ricordato come la Regione abbia messo in campo per la promozione delle culture dei territori, in questo 2013, un finanziamento complessivo di oltre 40 milioni di euro. "Nel corso di questi 9 mesi da assessore - ha spiegato Cappellini - abbiamo sostenuto concretamente, grazie anche all'attenzione dimostrata dall'assessore all'Economia Massimo Garavaglia, il mondo del cinema e dell'audiovisivo con 2,4 milioni, le province di Cremona e Mantova per gli interventi sui beni danneggiati dal sisma del 2012 con 7 milioni, lo spettacolo con oltre 8 milioni e i progetti, gli eventi e le realtà culturali del territorio con 2 milioni e mezzo di euro. Sentiamo l'assessore Cappellini intervenuta ai nostri microfoni.

(AUDIO)

Regione Lombardia e l'assessorato alle pari opportunità hanno commissionato un censimento che disegni il quadro del fenomeno della violenza di genere in Lombardia anche attraverso il lavoro e la presenza sul territorio dei centri antiviolenza. Tra gli obiettivi dell'indagine anche quello di conoscere più da vicino i soggetti pubblici e del terzo settore che lavorano sul campo.  “È un primo importante passo per avere una fotografia precisa di un fenomeno che sta dilagando e che vede purtroppo protagoniste tante donne alle quali dobbiamo dare una mano” – ha dichiarato l'assessore Paola Bulbarelli. - "Abbiamo il compito - ha detto - di infondere nelle donne più fiducia nelle Istituzioni, nelle associazioni e nei centri antiviolenza. Devono affidarsi a chi può aiutarle a rifarsi una vita”. Sentiamola ai nostri microfoni.

(AUDIO)

L'assessore all'Agricoltura della Lombardia Gianni Fava, insieme ai colleghi di Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Friuli Venezia Giulia hanno scritto al ministro delle politiche agricole Nunzia de Girolamo per chiedere che, entro il mese di gennaio, venga convocato un tavolo per la filiera dei suini, con il coinvolgimento diretto delle più importanti Regioni italiane per la suinicoltura. Le cinque regioni coinvolte rappresentano da sole oltre l'80 per cento del patrimonio suinicolo allevato in Italia, per un totale di oltre 9 milioni di capi. "La suinicoltura sta vivendo una fase di grave difficoltà - ha spiegato l'assessore lombardo Fava - con ripercussioni preoccupanti sul fronte della redditività della filiera. Abbiamo però constatato che il dialogo interprofessionale appare più aperto con la presenza delle cinque maggiori Regioni e per questo chiediamo in maniera compatta di poter essere coinvolti direttamente dal Ministero delle Politiche agricole, con l'auspicio di raggiungere accordi proficui per tutti gli anelli che compongono la filiera".

Ed è tutto, grazie per l'ascolto.