Bentrovati al nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

L'Unione europea ha deciso di confermare per altri 5 anni presso la Regione Lombardia l'esperienza dell'Antenna Europe Direct, cioè il centro di informazione sull'Unione europea. Centro collocato presso la sede della Regione a Milano, con 12 sportelli nelle sedi territoriali della Regione nei capoluoghi di provincia e a Legnano. Europe Direct è stata considerata una delle migliori proposte tra le 48 selezionate dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea su 170 progetti presentati a livello nazionale. Un riconoscimento importante per questo centro che, dal 1998, offre informazioni sull'Europa, sulle opportunità e i diritti che l'Ue garantisce. In questi anni ha sviluppato servizi di comunicazione online, percorsi educativi nelle scuole, collaborazioni con le università sulla cittadinanza europea, sistemi informativi sui finanziamenti e sulle possibilità di studio, lavoro, tirocini che l'Europa può offrire. In partnership con Bruxelles sono state inoltre organizzate le celebrazioni della Festa dell'Europa (9 maggio) e della Notte dei ricercatori (28 settembre). Per proseguire le attività il centro d'informazione Europe Direct della Regione Lombardia riceverà un cofinanziamento annuo di 25.000 euro.

In collaborazione con il Ministero degli Affari esteri e la Fondazione EU-LAC, Regione Lombardia organizza domani, venerdì 11 gennaio, il seminario dal titolo 'Il partenariato strategico America Latina-Unione Europea e le sfide della globalizzazione: le pmi come motore della crescita comune'. L'evento, programmato presso la Sala dei Cinquecento di Palazzo Lombardia e articolato in tre sessioni, vedrà la conclusione dei lavori della mattinata da parte del presidente della Regione Lombardia, del ministro degli Affari esteri e del presidente della Fondazione EU-LAC.


La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale, ha deciso di approvare, per il 2013, uno stanziamento di 2 milioni di euro da destinare a iniziative a sostegno dell'alimentazione dei neonati e delle loro madri in condizione di povertà. In particolare, tramite carta prepagata, sarà destinato un contributo di 900 euro, vincolato all'acquisto di beni alimentari, e destinato a mamme in condizione di forte disagio economico per un sostegno concreto dell'alimentazione sana ed equilibrata della madre che allatta e del bambino fino a 12 mesi di vita.

È tutto, grazie per l’ascolto