Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

L'impegno di Regione Lombardia per aiutare il mondo delle imprese, contrastare la crisi e creare
occupazione per 'far tornare la Lombardia dove merita di essere e di restare: in cima alle classifiche dell'imprenditorialità, della produttività e della crescita'. Lo ha detto il presidente della Regione, intervenendo ieri, a Milano, all'Assemblea generale di Assolombarda che segnava il passaggio di presidenza da Alberto Meomartini a Gianfelice Rocca.

La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell'assessore all'Agricoltura Gianni Fava, la delibera con cui viene dichiarato lo stato di crisi per l'agricoltura lombarda per gli effetti del maltempo. E' stato inoltre approvato l'anticipo della Pac, la politica agricola comunitaria, al 70 per cento per le aziende ordinarie e al 90 per cento per le imprese agricole del territorio colpito dal terremoto lo scorso maggio. Sentiamo l'Assessore Fava

(AUDIO) 


Sabato 6 luglio inizieranno i saldi estivi in Lombardia. Dal momento che è terminata la sperimentazione a carattere provvisorio avviata con un provvedimento 'una tantum' adottato dalla scorsa legislatura, torna quindi in vigore il divieto di effettuare vendite promozionali  nei 30 giorni antecedenti i saldi. E' questo uno dei punti ricordati ieri durante lo svolgimento dell'Osservatorio del Commercio che si è tenuto a Palazzo Lombardia, alla presenza di tutte le associazioni  del Commercio, dei Consumatori, i Sindacati, le Province e i Comuni, sotto il coordinamento dell'assessore al Commercio, Turismo e Terziario Alberto Cavalli. I saldi estivi dureranno 60 giorni.

Sono 51 gli interrogativi che i membri della terza Commissione Sanità e Politiche Sociali del Consiglio Regionale hanno posto a proposito delle linee programmatiche sulla tutela e promozione della Salute (Prs).  A tutti i quesiti ha risposto ieri il Vice Presidente e Assessore alla Salute della Regione Lombardia, Mario Mantovani, nel corso della seduta della Commissione Sanità convocata appositamente. I processi di sviluppo della sanità lombarda avranno come punti fermi quattro aree, ha chiarito l'assessore Mantovani, che riguardano: 'L'attenta valutazione della domanda e dei bisogni emergenti in modo da poter programmare opportunamente la rete di offerta; il riordino del sistema ospedaliero che permetterà di differenziare l'offerta all'interno di un sistema a rete, al fine di conformare un livello territoriale di assistenza adeguato e centri di riferimento sia territoriali che per patologia. Il tutto distribuendo quindi tra i differenti presidi ospedalieri le attività con criteri legati alla omogeneità e alla complessità clinica e tecnologica richiesta per le diagnosi e le terapie'.

Un nuovo portale web, nato dalla collaborazione tra Regione Lombardia e l'Associazione Rifugi di Lombardia, per presentare e promuovere le strutture ricettive montane delle province di Como, Varese, Lecco, Sondrio, Bergamo e Brescia. Questo l'obiettivo del progetto 'Rifugi di Lombardia'. La rete dei rifugi e il nuovo sito (www.rifugi.lombardia.it) sono stati presentati ieri, nella cornice del rifugio Ca'Runcasch, dall'assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi, dall'alpinista Marco Confortola e dal presidente di Assorifugi Lombardia Giacomo Baccanelli.

Attraverso un elettrocardiografo è stato possibile effettuare uno screening cardiaco all'alpinista Confortola. I dati possono essere inviati, in caso d'emergenza, grazie alla connessione in banda larga, direttamente alle strutture sanitarie e al 118.  'In 40 rifugi della nostra regione - ha spiegato l'assessore Rossi- è già possibile usufruire della banda larga. Il nostro obiettivo è quello di estenderla alla rete dei rifugi lombardi. Entro quest'anno ulteriori 10 rifugi verranno dotati di banda larga, in maniera da garantire a tutti gli escursionisti la possibilità di vivere la montagna con la massima tranquillità e sicurezza'.  

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.