Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Governare il sottosuolo considerandolo come risorsa e come infrastruttura. È il nuovo modello di governance che si sta sperimentando nella pianificazione partecipata delle reti dei servizi sotterranei nell'area di Expo 2015, e che è stata presentata come esperienza pilota durante il convegno “Sotto le Smart City. Il sottosuolo come infrastruttura per lo sviluppo delle comunità locali". La città del futuro dovrà essere necessariamente governata da amministrazioni, reti e agenzie che lavorano insieme. Ne è convinta anche l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi.

-    Audio 

"Ho invitato la Commissione europea a partecipare all'evento del 7 luglio alla Villa Reale di Monza, quando lanceremo il 'World Expo Tour', perché la Commissione europea sarà leader nella stesura del documento strategico di Expo 2015, la 'Dichiarazione di Milano'". Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni in visita a Bruxelles, dove ha incontrato il presidente della Commissione europea, José Barroso. Nel corso della conferenza stampa seguita al colloquio a Palazzo Berlayomont il governatore lombardo ha riferito che "Barroso ha ringraziato e ha garantito il sostegno dell'Europa, perché Expo 2015 sarà l'Expo dell'Europa. E, per l'occasione Milano, deve diventarne la capitale".

Il presidente della Regione  Lombardia, Roberto Maroni, nel corso della sua visita a Bruxelles dove  ha incontrato il presidente della Commissione Jose’ Barroso, ha  chiesto un intervento "sulla Politica agricola dell’Unione, perche’  riteniamo che la riduzione dei fondi sia dannosa per le nostre aziende  agricole".  "Torneremo sul tema -ha spiegato il presidente- perche’ ci  preoccupa il negoziato in corso e non siamo soddisfatti delle risposte  che sono state date all’assessore Fava. Non attendo il 17 ottobre, per  rivendicare un ruolo sul negoziato (quando la Regione sara’ alla  Presidenza dei Quattro motori per l’Europa). L’Europa che sara’ -ha  concluso- non potra’ essere che l’Europa delle Regioni e dei Popoli".

Il tema della ricerca è centrale per Regione Lombardia in tutti i campi e in particolare in quello della salute perché tocca "i bisogni che la malattia fa affrontare alle persone". In una parola "senza ricerca non si va da nessuna parte" perché "quello che si saprà tra 10 anni sulla salute sarà diverso da quello che si sa oggi". E' quanto ha sottolineato il vicepresidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia, Mario Mantovani, intervenendo al quarto convegno di Arisla (Fondazione italiana di ricerca per la Sclerosi laterale amiotrofica). Arisla, il cui presidente è Mario Melazzini (assessore regionale alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione) è nata nel dicembre 2008 con l'obiettivo di promuovere, finanziare e coordinare la ricerca scientifica sulla Sla, sostenendone il rapido trasferimento dei risultati alla pratica clinica.

È tutto, grazie per l’ascolto