Bentrovati al nostro appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

“Siamo molto interessati a quello che accade al vertice di Sea”, ha dichiarato il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, commentando i cambi al vertice della società che gestisce gli aeroporti milanesi. Anche se la Regione non è direttamente coinvolta nella società, guarda con attenzione alla situazione anche in vista di una proposta di riorganizzazione degli aeroporti del Nord. Sentiamo il presidente Maroni.

-    Audio –

La Chimica in Lombardia ha un peso straordinario, secondo solo a quello della Farmaceutica. Da sola, vale più di comparti considerati trainanti, come la Meccanica. Lo certificano alcuni indici, come quello della specializzazione delle nostre aziende, ma anche il ruolo 'europeo' svolto dalla nostra regione: la Lombardia, su 152 regioni europee, è al terzo posto per numero di addetti e addirittura al primo per quanto riguarda il numero di imprese". Questa la 'fotografia' scattata dal presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, all'assemblea di Federchimica a Milano. Il governatore, ha sottolineato di "non avere titolo e competenza per occuparsi di tutte le questioni che riguardano queste imprese", ma, per quanto concerne le sue prerogative di presidente della Regione, ha espresso con forza l'intenzione di "sostenere e aiutare il settore". Fra gli obbiettivi del mandato, ha ricordato, "abbiamo assunto subito numerose iniziative per contrastare la crisi economica, innalzare i livelli occupazionali e consentire alle imprese di fare meglio il loro lavoro".

"Il modo di trattare i Raee è un ottimo esempio del nuovo modo di pensare ai rifiuti che Regione Lombardia sta sperimentando: l'idea è che lo smaltimento in discarica sia solo l'ultimo destino possibile". Lo ha dichiarato l'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della Regione Lombardia Claudia Maria Terzi, a Milano, in occasione della presentazione del Dossier 2012 sulla gestione dei Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche in Lombardia (Raee), realizzato dal Centro di coordinamento Raee, con il Patrocinio della Regione. Secondo quanto emerge dal Dossier, la Lombardia è la prima Regione in Italia per quantitativi assoluti di raccolta, con 45.812.583 kg di Raee, un risultato importante nonostante un calo del 9,12 per cento rispetto al 2011. Buono anche il dato relativo alla raccolta pro capite, che supera la media nazionale (pari a 4 chilogrammi per abitante), attestandosi a 4,72 kg per abitante. Ottimi risultati anche in termini di centri di raccolta attivi sul territorio. La nostra regione conferma anche per quest'anno il proprio primato a livello nazionale, grazie all'efficienza e alla capillarità della propria rete di raccolta: 883 centri, di cui ben 413 aperti alla Distribuzione, per il conferimento dei Raee provenienti dal ritiro "uno contro uno" presso i punti vendita. I Centri di conferimento ogni 100.000 abitanti risultano quindi 8,57, grazie alla presenza di 20 Luoghi di raggruppamento, ossia le piazzole gestite autonomamente dagli esercizi commerciali.

 Gli ospedali di Esine e di Edolo non subiranno alcun taglio e nessun accorpamento. Non sono vere quelle notizie che vedrebbero chissà quale sconvolgimento delle strutture sanitarie della Valcamonica e di Brescia. Talvolta queste notizie riguardano anche altri ospedali e province creando solo confusione tra i pazienti e inquietudine tra quanti operano nelle strutture ospedaliere". Senza lasciare spazio ad eventuali equivoci il vicepresidente e assessore alla Salute della Regione Lombardia Mario Mantovani, ha risposto ai giornalisti bresciani nel corso della conferenza stampa che si è svolta nell'Ospedale di Esine (Brescia). L'assessore Mantovani si è recato in visita nel presidio ospedaliero per verificarne le condizioni dal punto di vista strutturale e delle dotazioni tecnologiche e per salutare il personale che vi opera. Ad accompagnarlo nella visita ai reparti, nelle aree dedicate alla radioterapia e nelle sale di intervento d'urgenza e radiologico, è stato lo staff dirigenziale dell'ospedale e dell'Asl.

"Stiamo preparando una delibera per la prossima Giunta che metterà a disposizione 1 miliardo di euro per le imprese che vantano crediti nei confronti delle pubbliche amministrazioni. Uno sforzo importante del Governo regionale a sostegno del sistema imprenditoriale". Lo ha annunciato l'assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia Mario Melazzini, intervenendo al convegno 'Il lavoro è un diritto. Prospettive per le aziende a Sannazzaro de Burgondi. Presenti anche il presidente della Commissione Attività produttive e Occupazione del Consiglio regionale, Angelo Ciocca, amministratori e imprenditori locali.

È tutto, grazie per l’ascolto