Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Aumenta la domanda di salute perché il tema della cronicità rappresenta un costo pari a quasi il 70 per cento del bilancio regionale destinato alla sanità". Lo ha detto il vice presidente e assessore alla Salute della Regione Lombardia Mario Mantovani intervenendo al convegno su "Welfare complementare: una risorsa per il Paese", che si è svolto al centro Congressi Unione di Commercio di corso Venezia a Milano. All'iniziativa, promossa dalla Liuc, l'Università Cattaneo di Castellanza, hanno preso parte affermati studiosi ed esperti del settore provenienti da tutt'Italia. Tra gli spunti più interessanti del convegno, appunto, le possibili strategie del cosiddetto welfare privato, che consistono in sostanza in programmi di protezione sociale integrativa volontaria soprattutto nel campo delle pensioni, della sanità e dei restanti servizi sociali sulla base delle specifiche esigenze dei vari territori. Quest’oggi Mantovani e Maroni presenteranno la riforma della sanità lombarda e la commissione dei tecnici che daranno delle indicazioni importanti in merito alla Giunta.

Un miliardo di euro a disposizione delle imprese lombarde. E' 'Credito InCassa', l'iniziativa straordinaria di Regione Lombardia per rispondere concretamente al fabbisogno di liquidità delle imprese e per sbloccare gli investimenti degli Enti locali sul territorio. Alla presentazione è intervenuto anche l'assessore  alle attività produttive, ricerca e innovazione Mario Melazzini, che ha voluto sottolineare l'importanza del ruolo di squadra che ha portato all'approvazione dello strumento.

- audio -

Oltre 2 milioni di contributo per finanziare i Gruppi d'Azione Locale (GAL) della Lombardia. Regione Lombardia (Direzione Generale Agricoltura) prosegue, attraverso il Programma di Sviluppo Rurale (PSR), con l'assegnazione di risorse attraverso le Misure 411, 412 e 413 (Misure dell'Asse 3 e dell'Asse 4 Leader). Con gli ultimi due decreti sono state in totale 33 le domande finanziate, per una cifra che ha superato i 2 milioni di euro. "Si tratta di uno strumento importante - ha commentato l'assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, Gianni Fava - soprattutto in un periodo di profonda crisi come questo, che correttamente gestito e supportato dall'indispensabile collaborazione tra soggetti pubblici e privati, può apportare un contributo fondamentale allo sviluppo del territorio e al rilancio dell'economia nelle zone rurali".

Ad appena un anno di distanza dal terremoto che ha colpito i comuni della bassa mantovana, Regione Lombardia, ha stanziato oltre 7 milioni di euro per il ripristino dei beni artistici e architettonici gravemente danneggiati. "Siamo voluti partire proprio da tre Comuni del mantovano vittime del sisma dello scorso anno, che hanno ottenuto i finanziamenti del fondo di rotazione da 7 milioni di euro, che abbiamo ufficializzato qualche giorno fa", ha dichiarato l'assessore a Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini, in visita in tre Comuni del mantovano danneggiati dal sisma del 2012, nell'ambito del secondo appuntamento di assessorato itinerante 'culture in cammino'. "Siamo partiti stamattina da San Benedetto Po - ha proseguito l'assessore - dove abbiamo visitato il Polirone, una delle Abbazie più note, che ha riportato ingenti danni dal terremoto e necessita di interventi di recupero abbastanza consistenti; abbiamo poi fatto tappa a Moglia, dove abbiamo visitato la chiesa di Bondanello, e poi l'Ecomuseo delle bonifiche, un altro carattere identitario di questo territorio, per terminare nel pomeriggio, con Sabbioneta, sito patrimonio dell'Unesco, una delle tante bellezze del territorio mantovano".

È tutto, grazie per l’ascolto