Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Con il provvedimento 'CreditoinCassa' abbiamo sbloccato un miliardo di euro per dare liquidità alle imprese lombarde e sbloccare la possibilità di interventi dei Comuni lombardi. Un'operazione che ha portato benefici non solo per le imprese, ma anche per i bilanci degli Enti locali. E con l'accordo odierno mettiamo altri 212 milioni a disposizione dei nostri Enti locali". Lo ha affermato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni nel suo intervento di saluto all'evento di sottoscrizione dell'accordo con Anci Lombardia e Unione Province Lombarde per la realizzazione del Patto di stabilità territoriale: un'operazione che permette alla Regione Lombardia di mettere altri 212 milioni di euro a disposizione degli Enti locali lombardi. Sentiamo l'intervento del presidente Maroni…

-    audio –

 Defibrillatori sulle volanti e corsi di formazione per l'intervento per gli agenti delle forze dell'ordine per avere un soccorso ancora più tempestivo e nella maggior parte dei casi, come elencano le statistiche, decisivo nel salvare l'infartato. E' questa la sperimentazione che hanno deciso di avviare l'Azienda Ospedaliera di Lodi e la Questura locale. Un protocollo siglato a Lodi, alla presenza di tutte le autorità istituzionali. "Questo del primo soccorso agli infartati è un compito che le forze dell'ordine prendono in carico pur non spettandogli e assumendosi così una responsabilità ulteriore a quelle che già hanno e per questo li voglio ringraziare di cuore". Lo ha affermato il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, intervenuto a Lodi per la sottoscrizione del protocollo d'intesa del 'Progetto Cuore, Lodi e Vita' per la formazione degli operatori della polizia di Stato e la dotazione a bordo delle volanti di defibrillatori per un soccorso ancora più tempestivo alle vittime di arresto cardiaco.

Entro l'inizio del prossimo anno scolastico sarà realizzata almeno una delle due carreggiate del viadotto di San Felice di Segrate. Lo ha annunciato l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Maurizio Del Tenno, al termine del Collegio di Vigilanza sulla Brebemi. "In questo modo - ha spiegato l'assessore - potrà essere risolto uno dei nodi più critici e, allo stesso tempo, sarà resa più fluida la circolazione lungo la Rivoltana. La presenza di una sola corsia per senso di marcia rimarrà fino a fine 2013". "Entro giugno 2014 - ha continuato l'assessore - si potrà avere una nuova strada completamente riqualificata e potenziata con notevoli benefici sia per le popolazioni residenti che per il traffico di media e lunga percorrenza che potrà utilizzare un'arteria moderna e funzionale". "Per ridurre il numero di veicoli sulla Rivoltana -ha concluso Del Tenno - Regione Lombardia, d'accordo con Trenord, potenzierà il servizio ferroviario lungo la tratta da Treviglio a Milano.

Vado via più sereno perchè dopo l'incontro di questa mattina ho preso atto che le cose a Bergamo funzionano bene". Così ha concluso il suo discorso l'assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani, intervenendo alla conferenza stampa che si è svolta nella sala Lombardia della direzione generale dell'Asl di Bergamo. Il vice presidente di Regione Lombardia, prima di recarsi in visita nei reparti del Presidio Ospedaliero Giovanni XXIII di Bergamo, ha risposto alle domande dei giornalisti.- Il vice presidente ha riferito dell'incontro avuto nella mattinata con i direttori generali delle Aziende Ospedaliere della provincia orobica: "Sono davvero soddisfatto del lavoro di eccellenza svolto da questa grande realtà sanitaria e dell'organizzazione che è stata data. Porto con me un fardello di esigenti e motivate richieste che vedrò di soddisfare; valuterò soprattutto quali siano quelle più attinenti alle esigenze dei cittadini. La struttura del modello organizzativo della sanità bergamasca ritengo possa essere preso ad esempio per tutta la Lombardia".

È tutto, grazie per l’ascolto