Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo, realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

“Porteremo al 3% del Pil regionale gli investimenti in Ricerca.” Così ieri a Milano il Governatore della Lombardia, Roberto Maroni, a conclusione degli “Stati Generali della Ricerca e dell’Innovazione” tenutisi nella Sala Marco Biagi di Palazzo Lombardia. "Investire nella ricerca e nella competitività e azzerare la burocrazia. Questi sono due temi su cui siamo fortemente impegnati come Giunta regionale.” Nel corso del suo intervento, davanti a una corposa platea con i principali operatori e i rappresentanti del settore accademico e produttivo, Maroni ha ribadito quanto sia cruciale l'impegno sull'investimento in ricerca e sulla lotta alla burocrazia, un duplice binario parallelo per dare un aiuto concreto a chi fa impresa in Lombardia e a chi vuole fare impresa in Lombardia. Un momento di confronto, ascolto e valutazione quello degli Stati Generali, al termine del quale Regione Lombardia, rappresentata dal presidente Maroni e dall'assessore regionale alle Attività Produttive, Mario Melazzini, ha sottoscritto un accordo con il Consiglio nazionale di Ricerche e la Camera di Commercio di Milano per un progetto specifico dedicato agli spazi espositivi per la ricerca nel Padiglione Italia a Expo 2015, con l'obiettivo di promuovere e dare visibilità alle eccellenze lombarde nel campo della ricerca durante l'Esposizione universale, ma anche nella fase successiva.

Ieri nel Mantovano, a San Benedetto Po, la riunione di Giunta nel Complesso Monastico Polironiano. Una seduta durata due ore e mezzo, in cui sono stati tanti i temi sul tavolo; molti dedicati proprio al territorio mantovano, ma alcuni anche di rilevanza regionale. Come l’annosa questione della Città della Salute di Sesto San Giovanni. Dopo l’addio al progetto da parte del Comune di Milano, ieri l'approvazione dell'Accordo di programma per la Città della salute, documento che verrà sottoscritto lunedì in Regione alla presenza di tutti i soggetti interessati. Nel 2015 è previsto l'avvio dei lavori, dopo la bonifica dei terreni, che dovrebbero durare tre anni. Tra gli altri temi, la Giunta ha anche deciso che la Regione si costituirà parte civile nel processo che vede tra gli imputati anche l'ex consigliere regionale Massimo Guarischi per reati contro la Pubblica Amministrazione. Una decisione che riguarderà tutti i processi a carico di ex dirigenti o amministratori regionali, compreso quello che potrebbe aprirsi nei confronti dell'ex governatore Roberto Formigoni, indagato per corruzione in un'inchiesta sulla sanità lombarda. Sentiamo al riguardo il governatore Maroni…

AUDIO

Per quanto riguarda, invece, i provvedimenti adottati per il  Mantovano nella riunione di Giunta, spiccano la convocazione entro settembre del Tavolo istituzionale del Patto territoriale per la Casa di Mantova per monitorare i tanti interventi in corso; la firma di un protocollo d'intesa per la promozione di strategie per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne; il via libera alla procedura per il nuovo ponte di San Benedetto Po, grazie ai 30 milioni di euro stanziati da Palazzo Lombardia con l'assestamento di Bilancio. Tra gli interventi relativi al terremoto dello scorso anno, Maroni ha annunciato che, ai 37 milioni di euro del Fondo di solidarietà dell'Unione europea, la Regione "ne ha aggiunti 12, 7 approvati pochi giorni fa dal Consiglio regionale su proposta della Giunta, più altri 5 dati dalla protezione civile nazionale." Sempre ieri è arrivato il via libera dalla Corte dei Conti a un’ ordinanza regionale per finanziare interventi pubblici per altri 11 milioni di euro nei Comuni colpiti dal sisma. È stata, infine, firmata anche una nuova convenzione fra il Ministero del Lavoro e le tre regioni colpite dal sisma per un importo di 70 milioni.

Per tutti coloro che fossero interessati a visionare nella loro interezza e in dettaglio le attività della Giunta regionale, sul portale della Regione Lombardia (www.regione.lombardia.it) è stata inaugurata da pochi giorni una nuova sezione, chiamata 'Lavori della Giunta'. Posizionata al centro della homepage e all'interno dell'area 'A portata di mano', contiene i resoconti di tutte le sedute della Giunta regionale e i provvedimenti adottati. Obiettivo: comunicare in modo sempre più diretto le attività istituzionali della Giunta ai cittadini, alle imprese, alle Pubbliche amministrazioni per garantire un facile accesso alle informazioni di pubblica utilità e la massima trasparenza sull'operato in seno al Pirellone.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.