Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

L’Aler di Milano versa in una situazione di 'gravità finanziaria tale da essere esposta, a breve, non solo al rischio di insolvenza nei confronti dei propri creditori, ma anche all'impossibilità di far fronte ai pagamenti inderogabili e urgenti quali gli stipendi del personale, le utenze, oneri fiscali e contributi previdenziali'. Lo ha affermato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, nel corso di una comunicazione ieri in Consiglio regionale a Palazzo Pirelli.

'Lavoreremo in accordo con i commissari straordinari dell'Aler di Milano per un piano di risanamento finanziario della durata di 3 anni, in grado di sanare la grave situazione di sbilanciamento finanziario venutosi a creare. Se necessario, la Regione Lombardia interverrà a breve con un anticipo di 30 milioni di euro per assicurare le spese indifferibili'.  Così l'assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari Opportunità Paola Bulbarelli, dopo la comunicazione del presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

Accordo raggiunto per quanto riguarda il prezzo del latte.Le aziende lo pagheranno 0.42 euro al litro. Il mondo agricolo aveva chiesto di fissare a 43 centesimi il prezzo. L'assessore all'Agricoltura Gianni Fava ha ribadito ieri l'intenzione di scrivere all'azienda francese Lactalis per esprimere il proprio disappunto e per chiedere che venga almeno rispettato il principio di reciprocità. L'atteggiamento della Lactalis, ha sottolineato, incide fortemente sulla determinazione tra le parti del prezzo della materia prima. L'assessore Gianni Fava

(AUDIO)

'Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato ieri l'Accordo di programma sulla Città della Salute, mancava solo sua firma. Ora il Consiglio comunale di Sesto San Giovanni potrà deliberare e ratificare la decisione'. Lo ha fatto sapere il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, che, ieri sera, è intervenuto al direttivo della Cisl Lombardia a Milano. 'Adesso questo investimento potrà partire come previsto' ha dichiarato il governatore, ricordando che si tratta 'di un impegno forte da parte della Regione, del Ministero e degli Enti locali. Sono molto soddisfatto. Il prossimo 3 settembre partiranno le bonifiche dei terreni e poi, nei tempi previsti, si realizzerà questa struttura, che diventerà un'altra eccellenza della Lombardia'.

Un piano quadriennale per la promozione della sicurezza e della salute negli ambienti di lavoro redatto da tutti i soggetti coinvolti. E' questa la novità introdotta dall'intesa sottoscritta ieri pomeriggio a Palazzo Lombardia dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e dai rappresentanti del partenariato economico-sociale, istituzionale e degli Enti preposti all'attuazione e alla vigilanza della normativa in materia di sicurezza. Il'Piano regionale 2014-2018 per la promozione della sicurezza e della salute negli ambienti di lavoro' sarà redatto insieme ai componenti del Patto per lo sviluppo (fra i quali i sindacati e le associazioni di categoria), Ance, Inail, Inps, Direzione regionale del Lavoro e Ufficio scolastico regionale. Conterrà indicazioni e azioni trasversali e integrate in materia di prevenzione dei rischi, delle malattie professionali e degli infortuni mortali o invalidanti, oltre che indicazioni sulle attività di formazione e divulgazione della cultura della sicurezza.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.