Bentrovati a questo nuovo appuntamento informativo, realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

È stato inaugurato questa mattina il primo tratto della nuova variante di Morbegno sulla Statale 38. Poco più di nove chilometri in tutto dallo svincolo di Fuentes a quello di Cosio Valtellinese, con due corsie in entrambi i sensi di marcia, frutto di 4 anni di lavoro e trenta di attesa, che avvicina di fatto la Valtellina a Milano, togliendo il grande traffico veicolare dai centri abitati e rendendo più agevoli gli spostamenti sull'asse Lecco-Sondrio. Presente alla cerimonia d’inaugurazione, presso il cantiere di Piantedo, anche il presidente della Regione, Roberto Maroni. "Oggi si realizza un sogno lungo decenni e ringrazio tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di questo sogno" – ha detto Maroni - Questa è una giornata storica, ma non dovrebbe essere così, perché la Lombardia dovrebbe avere tutte le infrastrutture che servono; dovrebbe essere normale che le infrastrutture che servono vengano fatte i tempi rapidi. Purtroppo non è così, ma stiamo lavorando per fare in modo che lo diventi, che si possano fare le infrastrutture di cui abbiamo bisogno con risorse e tempi certi". La realizzazione dell’opera è costata 240 milioni di euro, 90 dei quali finanziati da Regione Lombardia.

Riaprirà, invece, domattina la funivia Margno-Pian delle Betulle, in provincia di Lecco. Una ripresa del servizio che consentirà agli operatori del turismo di affrontare senza ulteriori intralci la stagione estiva, che è particolarmente rilevante per l'economia del territorio. Alla cerimonia di ri-avvio del servizio, domattina alle 8 nel piazzale della Funivia, sarà presente anche l’assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani, Antonio Rossi.

Un piano quadriennale per la promozione della sicurezza e della salute negli ambienti di lavoro redatto da tutti i soggetti coinvolti.  Questa la novità introdotta dall'intesa sottoscritta a Palazzo Lombardia dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e dai rappresentanti delle varie realtà sociali, istituzionali e degli Enti preposti all'attuazione e alla vigilanza della normativa in materia di sicurezza. In occasione della firma del patto, il presidente Maroni ha sottolineato l'efficienza del sistema produttivo lombardo in tema di prevenzione sugli infortuni sul lavoro. Sentiamo…

AUDIO

Ancora nessun accordo raggiunto per quanto riguarda il prezzo del latte. Il mondo agricolo chiede di fissare a 43 centesimi il prezzo al litro ma non riesce a superare la resistenza degli imprenditori. L'assessore regionale all'Agricoltura, Gianni Fava, ha ribadito l'intenzione di scrivere all'azienda francese Lactalis per esprimere il proprio disappunto e chiedere che venga almeno rispettato il principio di reciprocità. L'atteggiamento di Lactalis, ha sottolineato Fava, incide fortemente sulla determinazione tra le parti del prezzo della materia prima. Sentiamo l'assessore Fava…

AUDIO

“Non ci sarà nessun taglio al trasporto pubblico.” Lo ha ribadito con forza ieri l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Maurizio Del Tenno, nel corso della prima Conferenza regionale del Trasporto Pubblico Locale della X legislatura svoltosi a Palazzo Pirelli. Un momento di confronto che ha coinvolto tutti i soggetti che operano dell'ambito del Tpl ma anche tutti coloro che ne usufruiscono. Sul tavolo tanti temi, su tutti il Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti, lo stato delle risorse finanziarie destinate al Tpl e gli adempimenti connessi alla legge di stabilità e lo stato d’attuazione della legge regionale di riforma del trasporto pubblico, con uno sguardo anche all'andamento del Servizio Ferroviario Regionale e il prossimo adeguamento tariffario, che in Lombardia sarà pari allo 0,20% su tutti i biglietti e del 2,84% per gli abbonamenti 'Io viaggio ovunque in Lombardia' e 'Io viaggio ovunque in provincia'. "La Regione – ha dichiarato Del Tenno - conferma il suo impegno verso i cittadini, per uno sviluppo e un rilancio del Trasporto Pubblico Locale. Quest’anno – ha proseguito Del Tenno - il Fondo Nazionale destinerà alla Lombardia circa 850 milioni, a fronte di un fabbisogno 2013 di oltre 1.200 milioni. Regione Lombardia coprirà in autonomia circa un terzo del fabbisogno richiesto che corrisponde a 400 milioni. Uno sforzo che garantirà di evitare tagli ai servizi, garantendo i livelli occupazionali, e di non apportare aumenti straordinari alle tariffe."

È tutto, grazie per l’ascolto.