Bentrovati all’appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

“Missione compiuta. Premiato il  grande lavoro di mediazione della regione con l'assessore Valentina Aprea». Così su twitter il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni ha espresso la sua soddisfazione per l’accordo raggiunto sul San Raffaele. Lo abbiamo intervistato.

AUDIO

Restiamo in tema di occupazione con le 5 leve da attuare nei primi 100 giorni del governo regionale per incrementarla. Le ha illustrate Valentina Aprea, assessore all'istruzione formazione e lavoro, a fronte di un quadro di crisi drammatico anche in Lombardia dove la disoccupazione giovanile è passata dal 12,5% del 2008 al 26,6% nel 2012 e la cassa in derega è cresciuta di 10 punti lo scorso anno. Dal fondo per anticipare la cig, alle politiche attive per l'occupazione, al rilancio dell'apprendistato e per i servizi di placement nelle scuole superiori Regione Lombardia mette a disposizione 144 milioni. Sentiamo Aprea..

AUDIO

"L'agricoltura resta l'ultimo baluardo in difesa del territorio. Quello che di naturale c'è in questa parte della regione è frutto dell'attività agricola". Lo ha detto l'assessore regionale all'Agricoltura, nel corso della sua visita presso alcune aziende nella provincia di Como. "Il lavoro di queste persone valorose - ha aggiunto l'assessore - va tutelato e salvaguardato: questo è l'obiettivo dell'Assessorato regionale. Dobbiamo evitare che il peso burocratico per queste aziende diventi un boomerang".

Si terrà il 3 giugno, data di nascita di Enzo Jannacci,  il concerto organizzato da Regione Lombardia per celebrare il cantautore milanese, scomparso il 29 marzo scorso. Lo anticipa l’assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie Cristina Cappellini...

AUDIO

A margine della presentazione del Programma regionale di sviluppo, l'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della Regione Lombardia ha annunciato che il Consiglio di Stato si è espresso nuovamente sul Piano Cave della Provincia di Bergamo, respingendo l'istanza di sospensiva di una precedente sentenza del Tar. "Questa decisione - ha affermato l'assessore - ha aperto la strada a un'ormai prossima pronuncia del Tar Brescia, che permetta a Regione Lombardia di sostituirsi, con poteri commissariali, alla Provincia di Bergamo nell'autorizzazione delle attività estrattive e nella revisione del Piano stesso. È il primo passo concreto, finalmente, per il superamento di problemi che si trascinano ormai da anni".

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.