Bentrovati all’appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Se potessimo tenerci almeno il 75 per cento delle tasse pagate qui, i problemi ascoltati oggi si risolverebbero subito". Così il presidente della Regione Lombardia all'Assemblea generale 2013 dell'Unione degli industriali della provincia di Varese. "Questa è l'unica strada", ha sottolineato, ricordando di aver sollecitato Palazzo Chigi ad aprire un confronto in tal senso. "Se il Governo ci ascolta, bene, altrimenti andiamo avanti lo stesso", ha ribadito il governatore, dicendosi comunque "fiducioso per l'apertura di questo tavolo di lavoro con il Governo". "Le Regioni - ha evidenziato - sono determinate ed, eventualmente, anche pronte a dare battaglia". A chi gli chiedeva un commento sulla situazione economica italiana, che nonostante la crisi, secondo alcune letture, presenta una realtà meno grave di quella percepita, il presidente della Regione, ha osservato che comunque sia "è necessario distinguere fra le varie realtà territoriali. L'Italia, forse, è messa meno peggio di come viene descritta - ha argomentato - ma certamente, se venisse considerata la Macroregione del Nord, saremmo davanti a molti Paesi europei". Bisogna "tenere conto delle specificità dei territori" ha ribadito, osservando che "se il Governo sarà così avveduto da liberare energie per il Nord, questo gioverà anche alle Regioni del Sud. Altrimenti rimarrà il 'peso', il 'freno', che ostacola le imprese e blocca il tentativo di ripresa".

L'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile ha premiato le 14 classi che hanno vinto la settima edizione del concorso 'Nei parchi per un anno', organizzato da Regione Lombardia in collaborazione con l'Archivio regionale di educazione ambientale, i Parchi e le scuole lombarde. Oltre 100 le scuole che hanno partecipato, visitando i parchi regionali e producendo poi disegni, cartoline e poster per sensibilizzare al rispetto della natura. L'assessore, Claudia Terzi

-    Audio –

E' stato siglato nella sede dell'Assessorato alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia un accordo con la Regione Liguria sui "treni del mare". All'incontro erano presenti l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, l'assessore ai Trasporti della Regione Liguria e i tecnici dei due Assessorati. Le due Regioni si sono accordate per mettere a disposizione congiuntamente le risorse economiche per mantenere attivi e migliorare i collegamenti tra la pianura e il mare in vista della stagione estiva. Dal 9 giugno, in concomitanza con il cambio orario dei servizi ferroviari regionali, prenderanno il via 8 corse dalla Lombardia alla Liguria, sia di Levante che di Ponente, con la denominazione di "treni del mare", che circoleranno in tutte le giornate festive, alcuni anche al sabato, della prossima stagione estiva. Le corse, dirette dalla Lombardia alle spiagge liguri, trasporteranno circa 10.000 persone ogni fine settimana, con tempi di percorrenza concorrenziali rispetto alle autostrade. I treni saranno accessibili con tutti i biglietti delle rispettive regioni oltre che con i consueti biglietti di Trenitalia a tariffa sovraregionale.

È tutto, grazie per l’ascolto