Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

'Se potessimo tenerci almeno il 75 per cento delle tasse pagate qui, i problemi ascoltati si risolverebbero subito'. Così il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni,  all'Assemblea generale 2013 dell'Unione degli industriali della provincia di Varese. 'Questa è l'unica strada', ha sottolineato, ricordando di aver sollecitato Palazzo Chigi ad aprire un confronto in tal senso. Recentemente la Giunta lombarda h approvato un pacchetto di misure pensate proprio per le imprese, sentiamo Maroni

(AUDIO)

Dalla collaborazione fra Regione Lombardia e Regione Liguria nascono i “treni del mare”. Le due Regioni si sono accordate per mettere a disposizione congiuntamente le risorse economiche per mantenere attivi e migliorare i collegamenti tra la pianura e il mare in vista della stagione estiva.  Dal 9 giugno, in concomitanza con il cambio orario dei servizi ferroviari regionali, prenderanno il via 8 corse dalla Lombardia alla Liguria, sia di Levante che di Ponente, con la denominazione di 'treni del mare', che circoleranno in tutte le giornate festive, alcuni anche al sabato, della prossima stagione estiva. Le corse, dirette dalla Lombardia alle spiagge liguri, trasporteranno circa 10.000 persone ogni fine settimana, con tempi di percorrenza concorrenziali rispetto alle autostrade. I treni saranno accessibili con tutti i biglietti delle rispettive regioni oltre che con i consueti biglietti di Trenitalia a tariffa sovraregionale.

L'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile ha premiato le 14 classi che hanno vinto la settima edizione del concorso 'Nei parchi per un anno', organizzato da Regione Lombardia in collaborazione con l'Archivio regionale di educazione ambientale, i Parchi e le scuole lombarde. Oltre 100 le scuole che hanno partecipato, una di queste è della provincia di Pesaro Urbino. Gli studenti sono stati premiati dall'assessore Claudia Terzi

(AUDIO)

'Regione Lombardia guarda con molta attenzione e in maniera concreta al lavoro di promozione dell'artigianato lombardo che è in grado di unire tradizione e innovazione. L'artigiano per noi è un nodo fondamentale della filiera di produzione e deve essere messo nelle condizioni di portare avanti la propria attività'. E' quanto ha detto l'assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione, incontrando ieri i rappresentanti dell'Unione Artigiani di Milano. 'Le istituzioni - ha detto l'assessore - devono avere il coraggio di osare, creando percorsi nuovi per aiutare le imprese. Tra questi percorsi, sono essenziali gli interventi sulla leva fiscale (agendo sull'Irap in particolare) e sulla semplificazione'.  'Su quest'ultimo punto – ha sottolineato l'assessore - è nostra intenzione svolgere una serie di azioni tra cui: modifica della legge sulla competitività; passaggio da un sistema prescrittivo (in cui si dice ciò che si deve fare) a un sistema proscrittivo (in cui si indica ciò che non deve essere fatto); diminuzione dei tempi e costi a carico delle imprese, unificando le procedure'.

Il presidente della Regione Lombardia Maroni, insieme all'assessore allo Sport e Politiche per i giovani, Antonio Rossi ha incontrato ieri il presidente del Coni Giovanni Malagò e una delegazione del Comitato olimpico nazionale italiano, per fare il punto della situazione sulle iniziative  importanti da tenere in Lombardia da qui all'Expo. 'Abbiamo parlato delle cose da fare - ha fatto sapere il governatore - con particolare attenzione alle strutture sportive nei Comuni, che vanno riviste e potenziate. Ci siamo confrontati su come dotare le nostre città e i nostri paesi di strutture adeguate, cosa ad oggi non pienamente realizzata. Abbiamo anche affrontato il tema dell'educazione sportiva nelle scuole'. 'Un progetto – ha spiegato il presidente - che stiamo seguendo con il nostro Assessorato e che oggi, insieme al Coni, abbiamo definito nel piano d'azione'.. Scendendo più nello specifico, l'assessore ha comunicato che verrà fatta una precisa mappatura di tutti gli impianti sportivi presenti nella regione, per dare vita a un progetto finalizzato a rimetterli a posto e ad ammodernarli'. Circa il progetto di diffusione dello sport nella scuola, ha aggiunto, 'tutti hanno concordato con questa esigenza, tenendo conto dei valori che lo sport trasmette, educando a una vita sana e aiutando nella prevenzione di molte patologie'.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.