Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Per il successo dell'Esposizione universale di Milano “dobbiamo ragionare in un'ottica di Paese”, lo ha detto Roberto Formigoni, commissario generale dell'evento partecipando alla tavola rotonda sul tema al circolo della stampa di Milano. Lo ha intervistato Maria Chiara Grandis...

-    Audio –

Sarà pubblicato domani, giovedì 14 marzo, sul Bollettino ufficiale di Regione Lombardia, un bando da 1 milione di euro, attraverso il quale saranno finanziati stage e periodi di studio all'estero per disoccupati e inoccupati interessati a sviluppare prodotti e servizi innovativi nell'ambito del settore culturale e creativo. Si tratta della prima declinazione concreta di un accordo di collaborazione da 4 milioni di euro per il biennio 2013-2014, sottoscritto a dicembre 2012 da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, per avviare iniziative di promozione e sostegno alle imprese culturali e creative lombarde.  Il settore, che è tra i più dinamici e strategici per l'economia europea, comprende diversi ambiti di attività: arti visive, spettacolo dal vivo, design, pubblicità, editoria, musica, radio-televisione, cinema, videogiochi e contenuti digitali.

Sono stati pubblicati gli Atti ufficiali dei due Stati Generali dedicati, rispettivamente, al Marketing territoriale e al Commercio. Lo comunica l'assessore al Commercio, Turismo e Servizi della Regione Lombardia Giovanni Bozzetti. "È un risultato - ha detto l'assessore - di cui sono particolarmente orgoglioso. I due volumi che abbiamo realizzato sono un segno concreto del lavoro svolto alla guida dell'Assessorato. La quantità e qualità degli interventi che vi sono contenuti consente di mettere a fuoco problemi e possibili soluzioni alla crisi che stiamo attraversando. Una crisi drammatica soprattutto per il commercio, che necessita di interventi urgenti, condivisi da tutti i protagonisti del settore".

L'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sistemi verdi Leonardo Salvemini aprirà domani, giovedì 14 marzo, le porte del suo Assessorato a tutti i cittadini che vorranno visitarlo e partecipare alle riunioni. "Noi assessori siamo solo dei gestori temporanei – spiega Salvemini -, mentre i veri proprietari e nostri datori di lavoro sono i cittadini. E' per questo che ho deciso di invitare tutti coloro che desiderano conoscere più da vicino la macchina regionale. Voglio lasciare un segnale chiaro di trasparenza delle istituzioni e di partecipazione dei cittadini". Sono previsti due momenti di incontro, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, per permettere al maggior numero di persone di partecipare all'iniziativa.