Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Il sindaco di Dalmine, Claudia Terzi, è il neo assessore all'Ambiente energia e sviluppo sostenibile della Regione. Le abbiamo chiesto come intende lavorare a Palazzo Lombardia...

-    Audio –

Incentivazione delle eccellenze lombarde, promozione della ricerca, contenimento delle spese, razionalizzazione delle risorse, un taglio con il recente passato con la necessità di chiudere "capitoli negativi" e parlare invece di "buona salute". Sono queste alcune delle principali linee per il futuro della sanità lombarda tracciate ieri a Niguarda dal vice presidente e assessore alla Salute della Regione Lombardia Mario Mantovani, che ha voluto iniziare proprio dall'ospedale milanese un 'tour' in tutte le strutture della regione, con l'obiettivo di "capire, conoscere e raccogliere elementi fondamentali, prima di assumere decisioni di governo".

Affiancato dal direttore generale Walter Bergamaschi, Mantovani ha svolto una visita all'Unità Spinale "centro in grado di competere a livello internazionale", al reparto di Chirurgia generale oncologica e mininvasiva e alle sale operatorie di Cardiochirurgia del nuovo Blocco ospedaliero, incontrando pazienti e medici. Al termine della mattinata Mantovani ha pranzato con alcuni dipendenti dell'ospedale alla mensa interna.


Affiancato dal direttore generale Walter Bergamaschi, Mantovani ha svolto una visita all'Unità Spinale "centro in grado di competere a livello internazionale", al reparto di Chirurgia generale oncologica e mininvasiva e alle sale operatorie di Cardiochirurgia del nuovo Blocco ospedaliero, incontrando pazienti e medici. Al termine della mattinata Mantovani ha pranzato con alcuni dipendenti dell'ospedale alla mensa interna.

"Egregio Generale, desidero esprimerle le mie più sincere congratulazioni per il nuovo e importante incarico di Comandante regionale della Guardia di Finanza della Lombardia. Sono certo che la serietà professionale e la dedizione alla legalità, che hanno contraddistinto la sua azione nei suoi precedenti anni di servizio, saranno preziose per la nostra regione. Augurandole pertanto buon lavoro, colgo l'occasione per salutarla cordialmente". Sono queste le parole che il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha voluto indirizzare al generale Sebastiano Galdino, succeduto alla guida del Comando regionale della Guardia di Finanza della Lombardia.  Lo stesso Maroni ha voluto rivolgere parole di gratitudine al generale uscente Renato Maria Russo, esprimendogli "le più sincere congratulazioni per il nuovo e prestigioso incarico alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, una nomina che riconosce appieno il valore della sua esperienza"

È tutto, grazie per l’ascolto