Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Non possiamo risolvere oggi il problema di tutti gli esodati lombardi, ma possiamo intervenire per tutto coloro che in qualche modo potevano essere salvaguardati". Così l'assessore all'economia di Regione Lombardia Massimo Garavaglia, presentando il provvedimento messo in campo dalla Regione con l'aiuto del Coordinamento lombardo degli esodati e presentato Si tratta di un provvedimento che riguarda circa 700-800 lavoratori per un importo stanziato di circa 3-4 milioni di euro. Sentiamo ai nostri microfoni l'assessore Garavaglia

-    Audio –

Con la misura approvata dalla  Giunta regionale della Lombardia sulle start up, che metta a  disposizione 30 milioni (di cui 7 di contributi a fondo perduto e 23  di finanziamenti diretti a rimborso), circa 400 aziende avranno la  possibilita’ di essere affiancate e supportate per 3 anni attraverso  un piano industriale sostenibile. Lo ha ricordato l’assessore  alle Attivita’ produttive di Regione Lombardia, Mario Melazzini,  intervenendo, alla Triennale di Milano, a ’Wcap 2013 Awards: stay  funky’, evento conclusivo di ’Wcap 2013’, iniziativa promossa da  Telecom. L’assessore ha rimarcato che per le start up innovative e’  previsto l’azzeramento dell’Irap per il primo anno e un -1% per i  successivi due anni.  "Regione Lombardia -ha spiegato Melazzini- sta investendo molto  per aiutare i giovani imprenditori disposti a fare imprese innovative  basate sulla creativita’. In questo momento bisogna avere il coraggio  di osare e di cambiare. Regione Lombardia lo vuole fare, valorizzando  i nostri giovani ed essendo in prima linea e vicina a chi crede nel  rilancio".


Verificare con precisione lo stato  di avanzamento di tutte le opere di accessibilita’ all’Expo  che hanno ricevuto un contributo statale. E’ questo il lavoro  fatto dal ’Sottotavolo infrastrutture’ presieduto  dall’assessore lombardo alle Infrastrutture e Mobilita’  Maurizio Del Tenno, affiancato dal commissario unico  dell’Expo, Giuseppe Sala e dal prefetto di Milano Francesco  Paolo Tronca che, per la prima volta dalla sua nomina, ha  partecipato al Tavolo di lavoro.  In seguito alla ricognizione odierna verra’ stilata e  inviata al Ministero delle Infrastrutture una tabella  dettagliata in base alla quale il ministro Lupi, cosi’ come  annunciato in occasione del Tavolo Lombardia lo scorso 4  novembre, potra’ valutare quali opere riprogrammare.  Ha subito sgombrato il campo dagli equivoci l’assessore  Del Tenno: ’Il tavolo come annunciato serve a fare il punto  sulle opere di accessibilita’ all’Expo per capire quali sono  quelle che stanno rispettando i cronoprogrammi e che, quindi,  saranno pronte per l’inizio della manifestazione e quelle  che, invece, presentano qualche problema e dunque non  potranno essere realizzate in tempo’.


L'assistenza domiciliare ai pazienti cronici è stato il tema della terza giornata di visita di studio e confronto tra sistemi sanitari che il  Vice governatore e assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani ha compito nei giorni scorsi  in Israele.  Nella terza giornata  è stata la volta del MOMA, Global Homecar Service, che opera in stretta sinergia con il Global Center e con la rete territoriale dei servizi domiciliari per i pazienti cronici.  All'assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani sono state presentate le linee guida dell'attuazione di uno dei più grandi progetti internazionali per l'assistenza domiciliare di circa 6.000 pazienti affetti da diverse patologie croniche avanzate.


 La visita del vice Presidente del Governo di Regione Lombardia è quindi proseguita prima nell'edificio ospedaliero "Centro Medico Assuta", all'avanguardia dal punto di vista strutturale e sanitario, e poi nella sede operativa della l'HMO Maccabi. Si tratta di una delle quattro aziende sanitarie israeliane.  

È tutto, grazie per l’ascolto