Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

"La decisione di escludere dalla short list le città del Nord, in particolare Bergamo e Mantova, è assurda e inaccettabile". Torna sull'argomento Capitale della Cultura Europea 2019 l'assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini, che non si rassegna alla decisione presa dalla Giuria di esperti composta da rappresentanti europei e italiani. "La Lombardia – afferma l'assessore - è stanca di essere la locomotiva di uno stato ingrato che sopravvive solo grazie alle Regioni del Nord senza mai concedere il riconoscimento che meritano, anche a livello culturale. È evidente come il titolo di Capitale Europea della Cultura venga utilizzato secondo vecchie logiche assistenzialiste, premiando non città europee a tutti gli effetti come quelle del Nord ma realtà che hanno bisogno del solito assistenzialismo per provare a diventare europee, grazie ai copiosi finanziamenti che arriveranno con l'aggiudicazione del titolo".

"Non siamo contrari in assoluto alla riforma delle province, ma - così come è stato presentato - il disegno di legge su province e città metropolitane mette a rischio la realizzazione di alcune opere che serviranno a Expo 2015". Così il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, parlando del suo intervento dei giorni scorsi a Roma alla commissione Questioni regionali. "Sono ottimista - ha aggiunto ancora Maroni - perché mi sembra che le nostre argomentazioni comincino a fare breccia anche con il ministro Del Rio". Sentiamo direttamente il presidente lombardo Roberto Maroni.

(AUDIO)

"Uno straordinario connubio tra pubblico e privato che ha permesso alla città di Milano e a oltre mille ragazzi del Gonzaga di poter contare su un patrimonio sportivo incredibile". Lo ha detto l'assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi, inaugurando sabato con il ministro della Difesa Mario Mauro, il nuovo centro polifunzionale realizzato all'interno dell'Istituto Gonzaga di Milano. Il nuovo centro polifunzionale, realizzato all'interno dell'Istituto, comprende un'ampia palestra, due piscine da 12 e 25 metri, tre campi esterni per basket e volley, un 'pistino' per l'atletica e la Sala Gonzaga con auditorium polivalente. "Dal 1906 - ha concluso l'assessore Rossi - migliaia di giovani alunni hanno potuto dedicarsi con successo alle attività sportive come calcio, atletica leggera, ma anche basket, ciclismo, tennis e pallavolo. Oggi vi studiano 1.300 studenti; il mio augurio è che, anche grazie a questi nuovi impianti, l'eccellente tradizione sportiva del Gonzaga possa continuare".

"Ci complimentiamo con il Direttore Generale Lovisari per il premio ricevuto quest'anno che dimostra una continuità di buona gestione ed è uno stimolo a tutti per fare meglio". Lo ha detto Massimo Garavaglia commentando il fatto che per il secondo anno consecutivo la Asl di Lecco conquista il secondo posto in occasione della assegnazione del Premio Oscar di Bilancio della Pubblica Amministrazione 2013. La cerimonia è avvenuta a Roma alla presenza di Graziano Delrio, Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie. Per quanto riguarda la Sanità pubblica Asl di Lecco si è classificata al secondo posto a pari merito con l'IRCCS Fondazione Pascale di Napoli.

Valentina Aprea, assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, parteciperà questo pomeriggio al Convegno 'Verso il Futuro. Formazione, creatività e nuove professioni on the web', che si terrà presso l'Auditorium 'Testori' di Palazzo Lombardia a Milano. Durante l'evento, inoltre, l'assessore premierà i giovani del progetto 'Lombardia Net Generation'. l progetto puntava a trasformare la passione dei giovani per il web e le tecnologie digitali in un’opportunità di lavoro duraturo e remunerato. Per aiutarli a fare questo grande passo, dal semplice hobby o attività marginale alla concretezza dell’impresa, Lombardia Net Generation – grazie al contributo del Fondo Sociale Europeo – ha messo a disposizione risorse e servizi, sostenendoli attivamente nella progettazione e realizzazione di un business innovativo.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.