Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Salvare il Piccolo Teatro di Milano e la Scala dalla chiusura, un rischio che è uno dei paradossi del nuovo decreto Bray sulla cultura. Queste due istituzioni verrebbero infatti equiparate a un ufficio anagrafe, perché verrebbero inserite nell’anagrafe istati degli enti locali. Chiedono dunque di accogliere al piu’ presto gli emendamenti in una lettera congiunta al presidente del consiglio Enrico Letta il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il governatore della Regione Roberto Maroni, sentiamo

-    Audio –

"Quella a Lodi è una delle tante tappe che ci stanno portando a incontrare sindaci, amministratori e comandanti di Polizia locale in tutte le province lombarde, per parlare di sicurezza e del ruolo dei sindaci in caso di emergenza". Così l'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia Simona Bordonali, intervenendo allo Ster di Lodi, all'ottava edizione del seminario 'I Sindaci, i rischi prevalenti e la sicurezza del territorio'. "Si tratta - ha continuato la titolare regionale della Sicurezza - di un'occasione utile per instaurare un rapporto sempre più diretto e sinergico tra la Regione e gli enti locali. Durante questi incontri si riesce a discutere dei problemi dei diversi territori per ricercare soluzioni condivise e fornire risposte concrete alle esigenze locali".

La delibera regionale che taglia i fondi alla ricerca in ambito sanitario è “un provvedimento ereditato dalla giunta Formigoni” e non riguarda la giunta Maroni. A dirlo è il vicepresidente lombardo e assessore alla Salute Mario Mantovani. La delibera, varata il 25 ottobre dello scorso anno, in pratica ridimensiona di oltre 20 milioni di euro i finanziamenti distribuiti dalla Regione agli Irccs lombardi per l'attività di ricerca. Sentiamo il commento dell'assessore Mantovani

-    AUDIO –

“La Regione si tinge di Verdi” domani aperto il belvedere di Palazzo lombardia per l’occasione. Lo ricorda il governatore Roberto Maroni

-    Audio –

È tutto, grazie per l’ascolto